fbpx

La Procura distrettuale antimafia di Palermo ha notificato l’avviso di conclusione delle indagini preliminari all’ex boss di Cosa Nostra agrigentina Gerlandino Messina. Si tratta dell’inchiesta scaturita a seguito del ritrovamento di armi e munizioni nel covo di via Stati Uniti, a Favara, dove – il 23 ottobre del 2010 – l’ex latitante venne arrestato dai carabinieri. L’avviso porta le firme dei sostituti procuratori Rita Fulantelli ed Emanuele Ravaglioli. I reati contestati a Messina sono naturalmente aggravati dall’articolo 7. Nelle prossime settimane, la Dda chiederà il rinvio a giudizio.