fbpx

A Naro, durante una perquisizione domiciliare effettuata dai carabinieri della locale Stazione, per la ricerca di armi e munizioni illegalmente detenuti, nell’abitazione di un operaio sono state rinvenute due rivoltelle calibro 38, in buono stato di conservazione, una pistola lanciarazzi, oltre 50 cartucce, varie ogive pronte per l’innesco e mezzo chilogrammo di polvere da sparo. In manette è finito Rino Cacciatore, 40 anni, di Naro, con l’accusa di detenzione illegale di armi e munizioni clandestine. Delle tre pistole, rinvenute all’interno di un garage, due sono prive di matricola e la terza senza marca. Cacciatore è stato richiuso nel carcere di Agrigento.