fbpx

Lunedì prossimo inizia la settimana cruciale per la legge di stabilità, la IV Commissione  territorio e ambiente dell’ARS riprende i lavori. “È il momento di pensare alla fase 2” dichiara  il presidente della commissione, Giusy  Savarino, che  prosegue:  “dobbiamo organizzare bene e in tempo la ripresa delle attività.  La prossima settimana sarà cruciale per dare una iniezione di energia alla nostra economia.  Già da lunedì in Commissione esprimeremo parere alla legge di stabilità e, inoltre,  lavoreremo a due importanti decreti che possono dare progettualità al comparto turistico e creare lavoro: il centro direzionale e la regolamentazione delle concessioni demaniali balneari. “ La Sicilia va verso un crollo di più di sette punti percentuali di Prodotto interno lordo. Sono già stati persi 4 miliardi di euro di fatturato, sui 101 miliardi totali (stima dell’ufficio statistica della Regione siciliana). Alla luce di questi dati è stata elaborata una  finanziaria che acceleri la ripresa economica. “Dobbiamo immettere  liquidità- continua Savarino- sia nel tessuto economico che negli enti locali, e lo facciamo mediante la concessione di credito, in parte a fondo perduto, tramite gli istituti IRFIS e Crias, con uno stanziamento da 170 milioni di euro di cui 10 dedicati all’editoria, e con un fondo perequativo da 200 milioni per i Comuni . “ E’ previsto un fondo perequativo per i mancati incassi da botteghino da 5 milioni di euro, per enti, cooperative, imprese ed associazioni che si occupano di spettacolo, e  ampliare i fondi per il trasporto pubblico locale, anche marittimo e gommato urbano ed  extra urbano; sono previsti circa 16 milioni per il trasporto ferroviario e  5 milioni per sostenere le attività di servizio pubblico da trasporto non in linea. La legge di stabilità movimenterà più di miliardo di euro solo per la Sicilia, e a questa seguirà un disegno di legge a sostegno delle politiche economiche e sociali.”