Cronaca

ASSALTO AD UNA FAMIGLIA CON ASCE, COLTELLI E SPRANGHE DI FERRO. PENA DEFINITVA PER UNO DEGLI AUTORI

ASSALTO AD UNA FAMIGLIA CON ASCE, COLTELLI E SPRANGHE DI FERRO. PENA DEFINITVA PER UNO DEGLI AUTORI
Rate this post

Un’ordinanza di carcerazione è stata eseguita durante il pomeriggio dai Carabinieri della Stazione di Licata. Il provvedimento è stato emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Agrigento a carico di Francesco Sortino, 26enne, già noto alle Forze dell’ordine, che deve scontare un anno, tre mesi e diciassette giorni di reclusione, poiché riconosciuto colpevole di violazione di domicilio e lesioni personali aggravate.

I fatti risalgono al 7 ottobre del 2009, quando Francesco Sortino con altre tre persone furono arrestati a Licata per una violenta aggressione all’interno di una palazzina di edilizia popolare ubicata in contrada “Piano Cannelle” nei confronti di una famiglia del luogo.