fbpx

I sindaci della provincia di Agrigento sostengono la mobilitazione dei precari della scuola che protestano contro i tagli del governo nazionale.
Alcuni dei primi cittadini dell’agrigentino, riuniti in assemblea questa mattina al Comune di Agrigento, hanno infatti incontrato una delegazione della rete precari della scuola che continuano il sit-in al viale della vittoria nei pressi dell’uffico scolastico provinciale.
Un sostegno alla protesta che cerca di andare oltre alla generica solidarietà avviando un’azione sinergica che punti l’attenzione, in particolare, sulla sicurezza degli studenti e del personale a rischio con i tagli che hanno causato, ad esempio, l’aumento degli alunni per classe.

Oltre al problema precari i sindaci hanno anche affrontato la problematica relativa al finanziamento dei progetti con i fondi per le aree sottoutilizzate e per concordare conseguenti azioni comuni e proposte.
Per l’occasione si è discusso anche degli interventi che gli enti locali di comune accordo dovranno intraprendere per accelerare il finanziamento dei cantieri di lavoro da parte della Regione.