Assoluzione D’Orsi: depositate le motivazioni

Un lunghissimo processo , iniziato nel 2012. Per l’ex presidente della Provincia Regionale di Agrigento, Eugenio D’Orsi, lo scorso 21 giugno era arrivata la sentenza della corte d’appello di Palermo: assolto perchè il fatto non sussiste. Adesso sono state depositate le motivazioni. Per i giudici sarebbe stata fornita la “piena prova della riconducibilità delle spese all’attività istituzionale”. Nessuna spesa illegittima, dunque, da parte dell’ultimo presidente della provincia regionale difeso dagli avvocati Daniela Posante e Giuseppe Scozzari. L’assoluzione di D’Orsi era arrivata dopo che in primo grado fu assolto da oltre trenta capi di imputazione ma fu condannato ad un anno con l’accusa di abuso di ufficio. “La difesa – scrivono i giudici d’Appello – ha fornito prova della riconducibilità di tutti i rimborsi ad attività istituzionali”.