fbpx

Tornano alla loro destinazione originaria i posti letto dell’Unità Operativa Complessa di Medicina dell’ospedale di Sciacca, “requisiti” per necessità nel corso della pandemia per essere destinati al trattamento dei pazienti affetti da Covid-19. La ritrovata disponibilità dei posti in Medicina del nosocomio saccense è il risultato dell’attivazione di dodici posti di degenza ordinaria Covid nel presidio ospedaliero di Ribera. Qui convergeranno gli eventuali ricoveri degli ammalati da coronavirus grazie al completamento delle azioni di verifica preventiva che hanno dato il via libera da lunedì 1 marzo, alla funzionalità della degenza ordinaria Covid al “Fratelli Parlapiano”.