ATTO INTIMIDATORIO AL SINDACO DI SANTA ELISABETTA

Grave atto intimidatorio questa mattina al comune di Santa Elisabetta dove i funzionari comunali del piccolo centro agrigentino, all’apertura dei locali, hanno trovato in un fazzoletto ben 5 proiettili inesplosi di natura ancora incerta. Pochi minuti dopo , a poche centinaia di metri, a denunciare lo stesso fatto è’ stato anche un funzionario dell’ufficio tecnico del posto che, all’uscita di casa, ha trovato sempre in un fazzoletto, altri 2 proiettili dello stesso tipo. Tanta amarezza da parte del sindaco di Santa Elisabetta Mimmo Gueli su un fatto grave che merita l’attenzione e,soprattutto, una spiegazione per l’amministrazione e il personale stamani ancora increduli.Intervenuti immediatamente sul posto i carabinieri hanno fatto alcuni rilievi per cercare di fare chiarezza. Tante le ipotesi formulate dagli inquirenti ma sul movente ancora poche certezze.