fbpx

Con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, oltraggio a Pubblico ufficiale, ed inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità, i poliziotti del Commissariato di Canicattì, hanno arrestat una 52enne pregiudicata. Aveva messo su una vera e propria centrale dello spaccio. Nel corso di una perquisizione domiciliare nell’abitazione della donna, nonostante fosse sottoposta alla misura della detenzione domiciliare . è stato rinvenuto e sequestrato un ingente quantitativo di droga, di vario tipo, in parte già suddivisa in oltre 90 dosi, per il peso complessivo di oltre 150 grammi tra cocaina, eroina e marijuana, pronte per essere smerciate. Gli agenti hanno trovato, inoltre, numerosi flaconi di metadone, illegalmente detenuti, diversi oggetti in oro di cui la donna non ha saputo fornire prova , la somma di 1.600 euro in contanti, e un bilancino di precisione. Sequestrati anche alcuni taglianti vincenti della lotteria del “Gratta e Vinci”. Piccole vincite con cui i consumatori pagavano lo stupefacenti.

La donna, durante il blitz, avrebbe pronunciato parole pesanti contro gli operatori della polizia.