Aveva parti di munizionamento bellico, denunciata lampedusana

La Polizia di Stato ha denunciato alla procura della Repubblica di Agrigento una donna di 38 anni di Lampedusa, per il reato di detenzione di parti di munizionamento bellico. La stessa era già stata denunciata dagli uomini della Squadra Mobile di Agrigento, diretta da Giovanni Minardi, per il delitto di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, poiché, in concorso con altre persone, avrebbe favorito la permanenza di stranieri irregolari sul territorio nazionale, mettendo a loro disposizione alcune abitazioni site a Lampedusa e fornendo agli stessi indicazioni volte ad eludere i controlli della Polizia e ad evitare i rimpatri. Le munizioni sono state rinvenute dagli agenti della Squadra Mobile nel corso di una perquisizione nell’abitazione della donna insieme anche a volantini, seppur datati, contro le istituzioni.