fbpx

Loredana Giglio, ex amministratore della concessionaria Mercedes di Agrigento “Giglio DI Srl”, ha patteggiato due anni di reclusione  (pena sospesa). Era accusata di bancarotta fraudolenta. Nell’indagine della Guardia di finanza  fu coinvolto anche l’addetto alle vendite, Enrico D’Elia, il quale ha scelto il rito ordinario. Secondo l’accusa, i due  – destinatari nei mesi scorsi di un provvedimento cautelare di arresti domiciliari emesso dal Gip – avrebbero distratto somme di denaro e beni della società, intestandoli a familiari e prestanome, falsificando bilanci e documenti contabili. La società venne dichiarata fallita il 14 maggio 2009 dal Tribunale di Agrigento.