Blitz a tutela ambiente a Porto Empedocle

I poliziotti del Commissariato di Porto Empedocle, capitanati da Cesare Castelli,  hanno compiuto una brillante operazione di tutela ambientale, in collaborazione con la Polizia provinciale, agli ordini di Vincenzo Giglio, e con la Polizia municipale di Porto Empedocle, diretta da Lillo Putrone. Le indagini sono scaturite dal blocco di un camion carico di detriti inerti e dalla riottosità del conducente a fornire indicazioni su dove avrebbe smaltito tale carico. Ebbene, a conclusione delle attività investigative, la Polizia ha scoperto e sequestrato ad Agrigento un deposito illegale di rifiuti speciali provenienti dalla demolizione di fabbricati. Il deposito è stato ricavato in un terreno attiguo alla sede della ditta già sospettata. I. O. , sono le iniziali del nome, 58 anni, di Agrigento, è stato denunciato a piede libero.