fbpx

Prosegue l’attività della Guardia di finanza agrigentina, nell’ambito dell’intensificazione dei controlli del territorio finalizzati ad incrementare la lotta al sommerso e al contrasto del lavoro nero ed irregolare, disposto dal comandante regionale, portando a termine diversi e significativi servizi nell’intero territorio della provincia agrigentina. In una sola giornata sono stati controllati 23 esercizi commerciali individuando 17 lavoratori in nero. Come di consueto, i controlli sono stati indirizzati prevalentemente nei confronti di attività economiche che nascondono i fenomeni di evasione più gravi. L’attività nello specifico comparto operativo proseguirà incessantemente ed interesserà tutti i settori commerciali, con lo scopo specifico di prevenire e scoraggiare ogni attività illecita di evasione fiscale e contributiva, nell’intento di sviluppare un maggiore senso della legalità che, come noto, presenta una diffusa sofferenza nel mondo del lavoro di questa provincia. Il lavoro nero, oltre a rappresentare una diffusa forma di evasione contributiva e fiscale, produce la conseguenziale illecita concorrenza sleale di mercato ai danni della economia nazionale in generale e delle imprese che osservano le disposizioni di legge in particolare. L’obiettivo primario del corpo correlato all’intensificazione di tali controlli, con puntuali conseguenze repressive, è anche quello di prevenire e scoraggiare il dilagare del fenomeno.