fbpx

Saranno rimpatriati settanta egiziani del gruppo di 106 sorpresi all’interno del casolare diroccato di cala Vicinzina, a Palma di Montechiaro. Nel pomeriggio il grosso del gruppo di clandestini lascerà la tensostruttura della protezione civile di Porto Empedocle alla volta dell’aeroporto Fontanarossa di Catania dove, con un volo di linea, verranno riaccompagnati a Il Cairo, in Egitto. La capitaneria di porto di Licata ha trovato e sequestrato la piccola imbarcazione che i clandestini avrebbero utilizzato per giungere a riva dopo essere stati sbarcati da una “nave madre”. Il piccolo natante che era stato lasciato sull’arenile di Marina di Palma, a quanto pare aveva ripreso il largo. A scorgerlo e bloccarlo è stata una motovedetta della Guardia Costiera. Nonostante le discordanze, stando ai racconti fatti da molti dei 106, la grossa imbarcazione sulle quale erano stati caricati è partita dall’Egitto.