fbpx

Ieri, si è riunito il Comitato Esecutivo della FNP-CISL , alla presenza del Vice-Reggente della UST-CISL di Agrigento Salvatore Montalbano, per discutere sul grave grido d’allarme che si è creato per le cosiddette bollette pazze relative all’ato-idrico, all’ato-rifiuti e ICI, che hanno messo in ginocchio, particolarmente le categorie più disagiate quali pensionati, disoccupati e famiglie a basso reddito.
Per questi motivi è stato richiesto l’autorevole intervento della Dott.ssa Francesca Ferrandino, Prefetto di Agrigento, al fine di convocare la scrivente Organizzazione Sindacale Pensionati CISL di Agrigento, i responsabili dell’Ato Ge.s.a 2, l’Ato idrico e la Società Girgenti Acque, per chiedere una eventuale moratoria delle bollette di pagamento già emesse, ritenute alcune eccessive e altre non dovute a causa di inefficienze organizzative e amministrative.