fbpx

E’ di due feriti il bilancio del botti di Capodanno 2013 ad Agrigento. Poco dopo la mezzanotte un ventisettenne del luogo ha dovuto ricorrere alle cure dei sanitari perché ha acceso un petardo che poi è deflagrato causandogli una lesione a una mano. L’esplosivo è finito su varie parti dell’arto provocandogli delle bruciature.  Un altro giovane anch’egli agrigentino è stato medicato per una ferita lacerocontusa al padiglione dell’orecchio destro a causa dello scoppio di una bomba carta.