fbpx


Il presidente del consiglio comunale di Agrigento, Carmelo Callari (pdl) ha annunciato le dimissioni dalla carica, e lo ha fatto nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta al Palazzo dei Giganti, alla presenza dei suoi due avvocati, Santina Nora Campo e Arnaldo Faro. Callari dunque lascerà lo scranno di presidente del Consiglio, ma non quello di consigliere comunale. Le dimissioni potrebbero essere posticipate dopo lo svolgimento del Consiglio comunale di martedì prossimo nel corso del quale dovranno essere approvati gli equilibri di bilancio. L’esponente politico giovedì ha avuto notificato dalla Digos di Agrigento un obbligo di dimora in città firmato dal gip di Agrigento, Luca D’Addario con l’accusa di peculato, truffa, abuso d’ufficio e falso nell’ambito di un’inchiesta della procura relativa ad una serie di viaggi per fini privati spacciati per missioni istituzionali e dei quali ha dunque chiesto il rimborso. Il sostituto Michela Francorsi e il procuratore aggiunto Ignazio Fonzo avevano chiesto gli arresti domiciliari. Nell’inchiesta sono indagati anche due funzionari comunali.