fbpx

La Procura della Repubblica di Agrigento ha chiesto il rinvio a giudizio dell’avvocato Giuseppe Arnone, ex consigliere comunale, chiamato a rispondere dei reato di calunnia ai danni di tre noti espopnenti del Partito Democratico: Angelo Capodicasa, Giacomo Di Benedetto, Emilio Messana. Secondo l’accusa, Arnone avrebbe incolpato gli esponenti politici del Pd  di avere “dolosamente formato e fatto uso di un falso atto pubblico destinato alle operazioni elettorali all’Ars del 13 e 14 aprile 2008″. Si sarebbe trattato dell’atto di designazione di Vittorio Gambino e Giuseppe Palermo quali rappresentanti di lista del Pd all’ufficio centrale circoscrizionale del 9 aprile 2008.