fbpx

Dopo l’ispezione disposta dall’assessore regionale alle Attività produttive Marco Venturi, il consigliere in pectore della Camera di commercio di Agrigento, l’ex vice sindaco di Menfi ed ex sindacalista Riccardo Viviani si è dimesso. In verità, Viviani non si era ancora insediato perchè proprio il giorno delle nomine, era stato accusato dal consigliere comunale del Pd di Agrigento, Giuseppe Arnone, di essere coinvolto in un procedimento penale che lo aveva portato alla condanna di 3 anni. “Nel solco del rispetto della legalità e dei principi di trasparenza che contraddistingue il mio operato – aveva dichiarato il presidente della Camera di commercio agrigentina Vittorio Messina – ho invitato il neo consigliere Riccardo Viviani a non insediarsi”. L’assessore regionale Marco Venturi aveva chiesto chiarimenti anche al direttore generale del dipartimento Attività Produttive. “Il servizio 5 – aveva affermato l’assessore Venturi – era a conoscenza del procedimento penale pendente nei confronti del consigliere camerale fin dal giugno del 2009. Appare del tutto inaccettabile che su un argomento così delicato, cioè la ricandidatura di un soggetto con carichi penali pendenti, il servizio non sia intervenuto per quanto di sua competenza, nè abbia informato il sottoscritto”.