fbpx

Due magrebini sono stati arrestati dai carabinieri, uno a Cammarata, l’altro a Sciacca. A Cammarata i carabinieri della locale compagnia nell’ambito di un servizio di controllo per il contrasto alla permanenza irregolare sul territorio nazionale di stranieri extracomunitari, hanno arrestato un tunisino, Mohamed Binmokhtar Binnaser, 34 anni, conosciuto da tutti come Mario, perchè ritenuto responsabile di non aver ottemperato al decreto di espulsione emesso dalla Questura di Agrigento il 7 giugno del 2006, e notificato nella stessa data all’interessato, con l’ordine di lasciare il territorio italiano entro giorni cinque. L’uomo, nella mattinata del 30 agosto scorso, è stato controllato a Cammarata, sprovvisto di documento di riconoscimento e del permesso di soggiorno. Dopo le formalità di rito, l’arrestato è stato trattenuto presso le camere di sicurezza di questa compagnia, in attesa di rito direttissimo, come disposto dal sostituto procuratore Santo Fornasier. A Sciacca i militari durante il servizio di controllo del territorio hanno arrestato in flagranza di reato per non aver ottemperato al decreto di espulsione dallo stato italiano Rachidi Abdesslem, 41 anni, marocchino. Il predetto rintracciato a Sciacca, risultava colpito da decreto di espulsione emesso dal Prefetto di Agrigento e contestuale ordine di lasciare il territorio dello stato italiano emesso dal Questore di Agrigento il 20 settembre del 2009. Dopo le formalità di rito l’arrestato è stato tradotto presso la casa circondariale di Sciacca.