fbpx

Un attentato intimidatorio è stato perpetrato, nella tarda serata di mercoledì scorso, ai danni di un bracciante agricolo quarantenne di Campobello di Licata. Ignoti malviventi sono riusciti a penetrare all’interno della sua casa di campagna sita in contrada Rapporco, località non lontana dal centro abitato. Hanno rovistato ovunque, si sono impossessati di  utensili ed elettrodomestici e hanno incendiato i mobili. Le fiamme si sono ben presto propagate, causando danni alla struttura. Sul posto, avvisati da alcuni automobilisti di passaggio, sono intervenuti i vigili del fuoco e i carabinieri della Stazione di Campobello di Licata che hanno immediatamente avviato l’attività investigativa finalizzata a individuare gli autori del gesto criminoso. La casa viene abitata soltanto nei mesi estivi per cui all’interno non c’erano oggetti preziosi.