fbpx

Una brutale intimidazione è stata perpetrata ai danni di un bracciante agricolo di Campobello di Licata, G. M., 55 anni. Ignoti malviventi gli hanno ucciso il cane con tre colpi di pistola. Il fatto si è verificato in contrada Ficuzza, nella casa di campagna del bracciante. E’ stato lo stesso campobellese a dare l’allarme. Sul posto si sono recati i carabinieri e i vigili urbani. Da indiscrezioni trapelate pare che siano state rinvenute tracce dell’auto usata dai malviventi.