fbpx

Dal 2003 avevano occupato abusivamente due palazzine di alloggi popolari dell’Iacp a Campobello di Licata e per fornirle di energia elettrica si erano allacciati ad una cabina elettrica dell’Enel, realizzando uno scavo di almeno cento metri e un impianto in grado di portare la corrente in tutti gli alloggi. La vicenda è stata scoperta dai carabinieri della Compagnia di Licata che nei giorni scorsi aveva arrestato quindici persone per furto aggravato. Ieri i 15 sono comparsi dinanzi al giudice che ha convalidato l’arresto e disposto la scarcerazione di tutti in attesa del processo per direttissima. Ma dovranno lasciare gli alloggi popolari occupati abusivamente.