fbpx

Sette chilogrammi di marijuana, 50 grammi di eroina e 10 di cocaina sono stati sequestrati dai carabinieri della compagnia di Canicattì, che ha arrestato due persone per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Durante una perquisizione domiciliare, a casa di Gioacchino Cinquemani, 50 anni, di Castrofilippo, i militari dell’Arma hanno trovato i 7 chilogrammi di marijuana chiusa all’interno di un sacco di plastica nero, un fucile calibro 22, detenuto illegalmente e 150 cartucce di vario calibro. Era da poco sceso dal pullman proveniente da Napoli, quando fermato dai carabinieri per un controllo ha accusato un malore allo stomaco. Portato all’ospedale Barone Lombardo, sottoposto ad una radiografia si è scoperto che l’uomo, un cittadino di nazionalità tunisina, di 27 anni, aveva in pancia tre ovuli. I medici ci hanno impiegato poco a capire che l’uomo aveva ingerito degli ovuli di droga che poi il tunisino ha espulso naturalmente. Complessivamente 50 grammi di eroina e 10 di cocaina. I particolari dei due arresti sono stati illustrati nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta nella caserma dei carabinieri di Canicattì. Il capitano Diego Polio ha spiegato che Cinquemani veniva controllato da tempo, mentre per l’extracomunitario ad attirare l’attenzione dei militari è stato il fatto che il giovane indosso aveva vestiti firmati.