fbpx

I giudici della sezione civile della Corte d’Appello di Palermo hanno riconosciuto al canicattinese Vincenzo Guarneri, 44 anni, imprenditore, un risarcimento danni di 200.000 euro per l’ingiusta detenzione subita. L’uomo era stato arrestato del 2004 nel contesto dell’operazione antimafia denominata “Alta Mafia”. Trascorse 2 anni e 40 giorni in stato di detenzione (sia carceraria che domiciliare). In primo grado fu condannato a 4 anni di reclusione, ma questa sentenza venne ribaltata in appello – nel 2009 – con un verdetto assolutorio. Sentenza questa poi divenuta  definitiva.