fbpx

Lo hanno minacciato con una pistola puntata alla tempia e gli hanno portato via il portafogli. Vittima un impiegato di Canicattì che lavora in uno studio associato di professionisti. L’uomo stava rientrando in città in auto quando è stato avvicinato da tre persone, una armata di pistola. La vittima, che ha dovuto consegnare il portafogli con alcune centinaia di euro, ha detto che i rapinatori hanno agito a volto scoperto e parlavano con accento straniero. Indagano i carabinieri.