fbpx

Cinque detenuti potranno scontare la condanna svolgendo lavori di pubblica utilità per conto del Comune di Canicattì. L’accordo è stato siglato ieritra il sindaco Corbo e il presidente del Tribunale di Agrigento D’Angelo. La convenzione prevede che il Comune faccia svolgere ai 5 dei lavori come ad esempio la manutenzione del verde pubblico e dell’arredo urbano, la pulizia di immobili di proprietà comunale. L’attività che sarà svolta dai cinque soggetti non sarà retribuita ed inoltre coloro i quali espiano la pena dovranno sottostare alle decisioni dei dirigenti che assegneranno loro compiti e mansioni.