fbpx

Il giudice monocratico della sezione penale del Tribunale di Agrigento, Chiara Minerva, ha assolto Nicolò Lentini, 29 anni, di Canicattì. L’imputato era accusato di maltrattamenti in famiglia per avere vessato e picchiato la convivente, una donna romena di 25 anni, ed averle sparato contro un colpo di fucile caricato a pallini. Il tutto mentre la donna era in stato di gravidanza. I fatti si riferivano al 2009. L’inchiesta prese le mosse da una denuncia della donna.  Il Pm d’udienza, al termine della requisitoria aveva chiesto la condanna dell’imputato a 1 anno di reclusione, mentre la difesa aveva chiesto l’assoluzione di Lentini per mancanza di riscrontri alle dichiarazioni della donna.