fbpx

Tre tunisini sono stati fermati dai carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Canicattì perchè ritenuti responsabili della rapina avvenuta poco prima ai danni della tabaccheria di proprietà di Angelo Cani in corso Umberto I, a pochi passi dal municipio. La rapina era stata messa a segno poco prima dell’orario di chiusura mattutino. Sotto la minaccia di un’arma la banda era riuscita a farsi consegnare il denaro in cassa, diverse centinaia di euro. Scattato l’allarme i tre sono stati bloccati quasi subito, poco lontano dalla tabaccheria, dai carabinieri che hanno anche recuperato la refurtiva e l’arma servita per la rapina.