fbpx

Il Tribunale di Agrigento ha assolto “perché il fatto in sussiste” Salvatore Canicattì, 42 anni, canicattinese. L’imputato era accusato di tentato omicidio. La vicenda risale al luglio 2009 quando i carabinieri della Compagnia di Canicattì avevano arrestato con l’accusa di estorsione, calunnia e tentato omicidio a Luigi e Salvatore Canicattì, padre e figlio, rispettivamente di 71 e 42 anni. La denuncia nei loro confronti era stata presentata da un altro imprenditore del posto P.D.F. il quale aveva raccontato ai carabinieri che padre e figlio avevano tentato di intimidirlo per l’ennesima volta, tentando di investirlo con il furgone di loro proprietà.