fbpx

Girgenti acque taglia le utenze di decine di cittadini morosi e a Canicattì scoppiano le polemiche. L’altro ieri il segretario della camera del lavoro, Antonio Maira, ha occupato il Comune in maniera simbolica per protestare contro questa decisione che arriva a distanza di qualche settimana dalle lettere di diffida inviate dall’ente che gestisce le risorse idriche in provincia. Già da qualche giorno la società sta provvedendo a sospendere l’erogazione del servizio. Ed il Sindaco di Canicattì Vincenzo Corbo è intervenuto con una nota inviata alla Girgenti Acque e all’Ato idrico di Agrigento. < La procedura adoperata da Girgenti acque può causare problemi ai cittadini – si legge nella missiva – soprattutto a quelle famiglie che si trovano in situazioni economiche svantaggiate >.