fbpx

Era stato deferito a piede libero alla competente Autorità giudiziaria Fabio Li Vigni, 36enne, di Canicattì, già noto alle forze dell’ordine, perché nonostante sottoposto a misura di sicurezza detentiva presso il proprio domicilio, durante un servizio di controllo del territorio era stato sorpreso dai Carabinieri per le vie di Canicattì senza alcuna autorizzazione. L’uomo è stato arrestato nel corso della mattinata in ottemperanza ad un decreto di sospensione della detenzione domiciliare emesso dall’Ufficio di sorveglianza del Tribunale di Agrigento e, dopo le preliminari formalità di rito nella sede dell’Arma di Canicattì, tradotto nella casa circondariale di contrada “Petrusa”.