Caso Diciotti, slitta di qualche giorno l’invio degli atti alla Procura di Palermo

Slitta di qualche giorno l’invio degli atti da parte della Procura di Agrigento, che ha iscritto il ministro dell’Interno Matteo Salvini nel registro degli indagati nell’ambito dell’inchiesta sull nave Diciotti della Guardia costiera, alla Procura di Palermo.

Quest’ultima dovrà poi girare gli atti al tribunale dei ministri, competente visto il coinvolgimento di un membro dell’esecutivo. I reati contestati a Salvini, coindagato col suo capo di gabinetto, il prefetto Matteo Piantedosi, sono sequestro di persona, arresto illegale e abuso d’ufficio. La trasmissione degli atti al tribunale dei ministri dovrà avvenire entro 15 giorni dalla ricezione della carte dalla Procura di Agrigento.