Castrofilippo, ex direttore delle Poste finito a processo per truffa e peculato: al maresciallo confessò ammanchi

E’ finito sotto processo con l’accusa di peculato e truffa. Ieri nuova udienza al Tribunale di Agrigento per l’ex direttore delle Poste di Castrofilippo che – secondo l’accusa – avrebbe sottratto circa 223 mila euro da depositi dei clienti.

Ieri, è stato ascoltato in aula un Carabiniere chiamato a deporre dal pubblico ministero. Un maresciallo che ha raccontato la confessione dell’ex direttore che avrebbe riferito di avere fatto “una cavolata”, nei fatti confermando di avere provocato gli ammanchi.

L’uomo, difeso dagli avvocati Salvatore Neri e Alfonso Pennica, avrebbe parlato con il Carabinieri nel 2016, solo dopo essere stato sospeso dalle Poste e quindi consapevole di essere stato scoperto.

Poste Italiane si è costituita parte civile nel processo; prossima udienza il 19 gennaio.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.