Agrigento. Il ministro Alfano presenta il pimo forum economico Italo – Libico

Oggi e domani Agrigento ospita il “primo forum economico Italo – Libico” che vede, i governi, italiano e libico, unitamente alle imprese, discutere di rapporti commerciali tra i due paesi del Mediterraneo.
“Oggi, ad Agrigento – ha spiegato il ministro degli Affari Esteri Angelino Alfano, per la prima volta, i principali rappresentanti dell’imprenditoria, del mondo finanziario, del mondo della consulenza, italiani e libici, nonché i vertici del Governo libico ed il ministro degli Esteri italiano, in rappresentanza del Governo italiano, si incontreranno per discutere delle possibili prospettive economiche in Libia”. Il forum sarà articolato su settori strategici – ha aggiunto il ministro agrigentino – quali energia ed idrocarburi, infrastrutture e trasporti, telecomunicazioni, settore bancario e finanziario: tutti elementi centrali di un nuovo partenariato in grado di diventare il pilastro per lo sviluppo economico del Mediterraneo. Un mercato di grande opportunità: 500 milioni di consumatori, il 10 per cento del Pil mondiale, il 20 per cento del traffico marittimo ed il 30 per cento del commercio di petrolio. Il forum – ha proseguito Angelino Alfano – prevede interventi di qualificati relatori, tra cui i ministri libici dell’Economia Nasir Shaghlan e della Finanza Abubaker Ghafal e i rappresentanti di Cassa depositi e prestiti-Sace, di Confindustria, Unicredit, Ferrovie dello Stato, Leonardo finmeccanica, Eni, ossia i principali dell’impresa italiana. Abbiamo una platea di imprese accreditate che supera i 100. La cosa che riteniamo importante – ha detto ancora il ministro –  è la dichiarazione congiunta italo-libica sul rilancio della cooperazione economica”. La scelta della città dei Templi per il forum non è stata casuale, “Aldi là dello ius soli mio personale – ha detto il ministro nella conferenza di presentazione dell’evento – perché credo che la città del tempio della Concordia, la città della pace, la città che guarda direttamente a questo mare, la città che è il capoluogo della provincia di Lampedusa, deve essere la capitale del Mediterraneo sul tema della pace. La firma di un protocollo d’intesa tra i due paesi, storicamente alleati, si terrà, stasera alle ore 19:00, alla Valle dei Templi di Agrigento.

 

[wp-rss-aggregator]