Montallegro, incidente durante il raduno di fuoristrada 4×4: tre feriti; uno trasportato in ospedale con elisoccorso

Grave incidente nelle campagne tra Cattolica Eraclea e Montallegro nel contesto della manifestazione sportiva motoristica “Primo raduno 4×4 città di Montallegro.Un fuoristrada 4×4 con a bordo tre persone è uscito di carreggiata finendo nella sottostante scarpata. Immediatamente sono scattati i soccorsi per recuperare le tre persone ferite. Con elisoccorso uno dei feriti è stato trasportato all’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta mentre degli altri due si hanno buone notizie non avendo riportato particolari traumi. Il raduno è stato sospeso.

Morta in un incidente tra Sciacca e Menfi, dopo 14 giorni di coma muore anche il marito

È morto dopo 14 giorni di coma Domenico Palazzolo, di 72 anni, all’ospedale Giovanni Paolo II di Sciacca. L’uomo, originario di Campobello di Mazara, è rimasto coinvolto in un incidente sulla SS 115 tra Menfi e Sciacca. Insieme a lui la moglie Tanina Rizzo, di 68 anni, che è morta sul colpo. La coppia era a bordo di una Toyota Yaris che si è scontrata con furgoncino della compagnia Tim.

Il conducente del furgone è rimasto illeso. I vigili del fuoco liberarono i feriti i intrappolati fra le lamiere. Ma i sanitari del 118 constatarono subito la morte della donna.

Incidente a Correggio, perde la vita un ragazzo di Menfi

Un 20enne di Menfi è rimasto vittima in un tragico incidente stradale a Correggio, provincia Reggio Calabria. Si tratta di Liborio Vetrano . Il giovane da qualche tempo lavorava come operaio in un’azienda. La famiglia era, appunto, originaria di Menfi ma si era trasferita per lavoro.  A bordo dell’auto, finita in un piccolo torrente dopo un volo di diversi metri, il giovane e altri 4 ragazzi che tornavano da una discoteca di Carpi.
Liborio Vetrano si trovava sul lato passeggero, ed è stato l’unica vittima dell’ incidente autonomo avvenuto per delle cause ancora da ricostruire: l’alta velocità o il manto stradale disconnesso le possibili cause. 

Sciacca, incidente mortale: perde la vita una donna

Tragico incidente a Sciacca lungo la statale 115. A scontrarsi, per cause ancora in corso di accertamento, un’auto ed un furgone. Il bilancio è di un morto, una donna di 68 anni di Campobello di Mazara, Tanina Rizzo,  che si trovava in auto con il marito rimasto ferito così come il conducente del furgone.A sbattere, sono stati un furgone della Tim, un Volkswagen Caddy,  e un’autovettura,  una Toyota Yaris. Ad intervenire sono stati i poliziotti del locale commissariato.

Si schianta e “vola” per 30 metri, ferito 40enne

Un motociclista 40enne di Favara è rimasto ferito a seguito di un incidente stradale, pare autonomo. Lungo la statale 640 Agrigento-Caltanissetta, nei pressi di c.da Noce, in territorio di Racalmuto, l’uomo a bordo della sua motocicletta, una Honda Hornet 600, avrebbe perso il controllo del mezzo schiantandosi contro la segnaletica e le transenne collocate per il restringimento della carreggiata Il centauro avrebbe appunto fatto un “volo” di circa 30 metri, finendo contro il guardrail. Scattati i soccorsi, un’autoambulanza del 118 ha trasferito l’uomo all’ospedale “Barone Lombardo” di Canicattì.

Pare che abbia riportato alcune ferite e fratture, non sarebbe in pericolo di vita.

Incidente fra auto lungo la statale di Campobello: due morti e una ferita grave

Due persone sono morte in un drammatico incidente stradale che si è verificato, questa mattina, lungo la strada statale nei pressi di Campobello di Licata. A sbattere, per cause ancora non chiare, sono state una Ford Fiesta e una Fiat Panda. Due persone sono, decedute sul colpo, mentre una donna – che è in gravissime condizioni – è stata soccorsa dai vigili del fuoco.

Ottantenne muore in incidente stradale sulla Sciacca-Caltabellotta

Un pensionato ottantenne, Benito Pellegrino, di Sciacca , è morto a seguito di un frontale verificatosi questa mattina lungo la strada provinciale 37 che collega Sciacca a Caltabellotta . A scontrarsi – in contrada Cottonaro Lavanche, in territorio di Caltabellotta, – sono state una Fiat Panda, condotta dal pensionato, e una Fiat Punto guidata da un impiegato cinquantaduenne di Caltabellotta. L’anziano è morto sul colpo. L’impiegato ha riportato ferite e contusioni, ma non è in pericolo di vita.

Sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Sciacca e i carabinieri di Sciacca e Caltabellotta.

Tragico impatto: muore una 53enne

Tragico incidente stradale lungo la 118 agrigentina-corleonese nei pressi del bivio per Joppolo Giancaxio. A perdere la vita è stata una donna che viaggiava a bordo di una Volkswagen di piccole dimensioni che, per cause ancora in fase di accertamento, si sarebbe scontrata frontalmente con una monovolume Ford. Un impatto violentissimo e per la donna, Giovanna Angelica, 53 anni, originaria di Giarratana ma residente a Raffadali, infermiera dell’ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento, non ci sarebbe stato nulla da fare. Feriti e trasportati in ospedale per i soccorsi il guidatore dell’altro mezzo, A.C., anche lui di Raffadali, e la moglie.

 

Incidente in via Unità d’Italia, scontro fra auto e moto: 20enne in ospedale

Uno scooter, un Piaggio Liberty, si è scontrato con una Golf Volkswagen guidata da un ventiseienne. E’ accaduto ieri mattina in via Unità d’Italia. Ad avere la peggio è stato il ventenne che guidava lo scooter. Il ragazzo è stato portato al pronto soccorso dell’ospedale “San Giovanni di Dio” dove i medici gli hanno diagnosticato diversi traumi. Un altro incidente si era verificato, martedì sera, in via Gioeni. Un agrigentino ha perso il controllo della sua auto ed è piombato su altre tre vettura in sosta. In entrambi i casi è intervenuta la sezione Infortunistica dei vigili urbani.

Incidente sulla Agrigento-Palermo: tir si ribalta nei pressi del bivio di Comitini

Altro incidente sulla strada statale 189 Agrigento-Palermo. Ancora una volta, il tratto nei pressi del bivio per Comitini, ha fatto da sfondo ad un sinistro che ha rischiato di avere conseguenze nefaste. Un tir, con a bordo un 27enne di Modica, si sarebbe ribaltato. Non si conoscono ancora la causa e la dinamica dell’incidente, fortunatamente il giovane autotrasportatore è rimasto illeso. Sul posto le forze dell’ordine per i rilievi di rito e per veicolare il traffico inevitabilmente formatosi.

Incidente a Cannatello: 27enne ubriaco sbanda con l’auto e si ribalta

Perde, all’improvviso, il controllo dell’autovettura che  sbanda e si ribalta. Brutto incidente stradale, nella notte fra sabato e ieri, in viale Cannatello ad Agrigento. Un ventisettenne è finito al pronto soccorso dell’ospedale “San Giovanni di Dio”. I poliziotti della sezione Volanti della Questura, che sono anche intervenuti lungo viale Cannatello, hanno accertato che il giovane agrigentino s’era messo al volante nonostante avesse un tasso alcolemico dell’1,72. Il giovane è stato denunciato, in stato di liberà, alla Procura. Dovrà, adesso, rispondere dell’ipotesi di reato di guida in stato d’ebbrezza. L’utilitaria che il ventisettenne stava guidando è stata sequestrata ai fini della confisca. Sarà necessario però accertare, e i poliziotti ieri lo stavano già facendo, se l’autovettura sia intestata o meno al giovane.

Incidente mortale sulla Fondovalle

Ancora sangue sull’asfalto. Un incidente mortale è avvenuto stamattina sulla Fondovalle: la strada statale Palermo-Sciacca, all’altezza dello svincolo per Altofonte. Nello scontro fra uno scooter e un’auto ha perso la vita un sedicenne, Federico Serio, che i soccorritori del 118 hanno cercato invano di rianimare.

Ancora dubbi sulla dinamica dello scontro tra una Volkswagen Golf e il Piaggio Liberty sul quale viaggiava l’adolescente. Sul posto sono intervenute le pattuglie della polizia municipale per effettuare i rilievi e ricostruire quanto accaduto sulla statale 624.

Agrigento, incidente sulla statale per Palermo: un morto e due feriti

Un uomo di sessanta anni di Cammarata, Vito Mangiapane, è morto e altri due sono rimasti feriti in un incidente tra tre auto avvenuto ancora una volta sulla S.s 189 Agrigento-Palermo in territorio di Comitini, poco prima del bivio di Casteltermini. In una zona che in passato ha visto altri incidente mortali, ha perso la vita uomo che a bordo di una Peugeot 206 procedeva in direzione di Agrigento con la moglie, ferita.

Sulle cause del violento scontro che ha fatto sbalzare un’auto fuori dalla carreggiata, sul terreno, sta facendo chiarezza la polizia stradale di Lercara Friddi, arrivata sul posto per i rilievi e per condurre il traffico ad una carreggiata con l’ausilio degli uomini dell’Anas. Sul posto anche i vigili del fuoco che hanno salvato le altre tre persone rimaste coinvolte nell’incidente, due delle quali sono gravemente ferite ma non in pericolo di vita (la terza è illesa). Queste sono state trasportate all’ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento, dove era arrivato anche il sessantenne poi deceduto nel pronto soccorso del nosocomio, nonostante la corsa degli operatori del 118 che però non è valsa a salvare la vita dell’uomo.
Secondo la prima dinamica, potrebbe esserci un sorpasso azzardato in una strada dove sono pochi gli spazi per effettuarli, alla base dell’impatto frontale che ha provocato, oltre all’uscita di strada di una Mercedes, un forte balzo anche per l’altra auto coinvolta rimasta in bilico sul guardrail.

Si ribalta auto sulla Statale 115, illeso il conducente

Incidente autonomo stamattina, all’altezza del chilometro 173 della statale 115 in territorio di Realmonte. A perdere il controllo dell’auto, una Fiat Bravo, è stato un 25enne di Montallegro. Il giovane è rimasto fortunatamente illeso nonostante il mezzo sul quale stesse viaggiando si è ribaltato, facendo temere il peggio. Sul posto sono accorsi gli agenti della Polizia stradale di Agrigento per i rilievi di rito e per gestire la viabilità. Il mezzo incidentato, infatti, si è posto in perpendicolare rispetto alla sede stradale, rendendo impossibile il transito in entrambi i sensi di marcia. Questo ha provocato lunghe code, fino a quando il carroattrezzi non ha rimosso l’autovettura incidentata.

Travolto da un furgone mentre attraversa la strada, 80enne finisce in ospedale

Un ottantenne di Agrigento è stato ricoverato all’ospedale “San Giovanni di Dio” di contrada Consolida dopo essere stato investito – in via De Amicis, nel quartiere del Villaggio Peruzzo ad Agrigento, – da un furgone. Non è, per sua fortuna, in pericolo di vita: i medici hanno già sciolto la prognosi in circa 45 giorni.

L’uomo, stando alle prime ricostruzioni della squadra Infortunistica stradale della polizia municipale di Agrigento, aveva appena comprato la frutta e stava attraversando la strada. Un furgone lo avrebbe colpito all’improvviso e l’anziano pensionato è finito pesantemente sul selciato. Il conducente del furgone si è subito fermato per prestare i primi soccorsi.