In manette un giovane di Castrofilippo sorpreso con numerose dosi di “hashish”

I carabinieri di Castrofilippo hanno effettuato alcune perquisizioni domiciliari a giovani locali sospettati di detenere sostanze stupefacenti.

In un’abitazione i militarihanno rinvenuto 29 dosi già confezionate in bustine di cellophane per un peso complessivo di 30 grammi circa, nonché materiale atto al taglio e confezionamento. Con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, è stato arrestato ai domiciliari un 19enne, Pasqualino Pio Spallino. Sempre a Castrofilippo, i carabinieri , nell’abitazione di unn 32enne hanno rinvenuto un pezzo di hashish del peso di 15 grammi circa ed una pianta di marijuana, interrata in un vaso, alta 50 cm circa. Il 32enne è stato denunciato.

Incidente sulla 122, deceduto 85enne

Le sue condizioni inizialmente non sembravano destare preoccupazione. Ma sarebbe poi peggiorato. Non c’è stato nulla da fare per Giuseppe Capillo, coinvolto nell’incidente stradale di ieri mattina , lungo la strada provinciale 122 , che collega Canicattì con Castrofilippo. È deceduto questa notte al l’ospedale Barone Lombardo di Canicattì. Il pensionato era al volante della sua Fiat Seicento quando, per cause ancora in corso di ricostruzione da parte della polizia Stradale, ha sbattuto – violentemente – con un autoarticolato di circa 18 metri di lunghezza.  L’impatto è stato violento. Capillo, residente a Castrofilippo, è rimasto incastrato fra le lamiere dell’utilitaria ed è stato soccorso e liberato dai vigili del fuoco del distaccamento di Canicattì. Era ferito seriamente l’anziano, ma non risultava – stando a quanto è trapelato – essere in prognosi riservata. Durante la notte, però, il suo stato clinico si è aggravato.L’incidente stradale fra l’autoarticolato e la piccola utilitaria è stato ripreso dalle telecamere di un impianto di video sorveglianza del distributore di benzina lungo la statale 122. Immagini acquisite dalla polizia Stradale del distaccamento di Canicattì.

Castrofilippo. Violento scontro tra un’auto e un camion

Violento scontro in mattinata a Castrofilippo tra una fiat 600 con a bordo un anziano 85enne del luogo ed un autoarticolato, l’incidente si è verificato lungo la Strada Statale 122 per Canicattì, nei pressi di un distributore di carburanti. Ad avere la peggio il conducente dell’utilitaria che è stato trasferito d’urgenza in ambulanza all’Ospedale Barone Lombardo, le sue condizioni di salute sarebbero gravi ma l’85enne automobilista non sarebbe in pericolo di vita. Sul posto, oltre ai sanitari del 118, anche i Vigili del Fuoco e gli agenti della Polizia Stradale di Canicattì che hanno eseguito i rilievi di rito. Al vaglio dei poliziotti anche le immagini dell’impianto di videosorveglianza della stazione di servizio che avrebbero potuto immortalare il violento impatto.

 

[wp-rss-aggregator]

Pensionato in arresto per droga

I Carabinieri di Castrofilippo hanno arrestato un 70enne del luogo. Con l’ausilio di unità cinofila dell’Arma, i militari, a seguito di attività info-investigativa, a casa di un 70ennehanno trovato 55 piante di “Marijuana” – dell’altezza media di 45 cm – coltivate in vasi e collocati su una terrazza; 1,5 Kg di foglie essiccate di “Marijuana”; un bilancino elettronico di  precisione e  materiale per il confezionamento della sostanza stupefacente.

Naro. Anziano muore mentre arava il suo vigneto

Fatale incidente sul lavoro ieri a Naro per un pensionato castrofilippese che è morto mentre stava arando il suo terreno. La vittima è Giovanni Sferrazza di 77 anni, il fatto si è verificato in c.da Pernice. Secondo una prima ricostruzione, l’uomo mentre era intento ad arare tra i filari del vigneto, non si sarebbe accorto della presenza di un filo di ferro che avrebbe causato il ribaltamento del mezzo che lo ha schiacciato. A lanciare l’allarme sarebbero stati alcuni vicini, inutili si sono rivelati i tentativi di rianimazione eseguiti dai sanitari del 118 che erano giunti sul posto. Le indagini del caso, sono a cura dei Carabinieri.

 

[wp-rss-aggregator]

 

 

Castrofilippo ricorda il carabiniere Bartolotta

“La lotta contro la criminalita’ organizzata passa attraverso l’affermazione della legalita’”. E’ questo il tema del concorso, riservato agli alunni delle scuole Don Bosco e Balsamo di Castrofilippo, della 27esima edizione della borsa di studio in memoria dell’appuntato dei carabinieri, Salvatore Bartolotta, vittima dell’attentato che a Palermo il 29 luglio del 1983, uccise il giudice Rocco Chinnici, Marcello Trapassi, collega di Bartolotta e componente della scorta del giudice, e Stefano Li Sacchi, portiere dello stabile di via Pipitone dove abitava Chinnici. L’iniziativa, patrocinata dal comune di Castrofilippo, si e’ svolta nella locale scuola media “Balsamo”, in presenza, tra gli altri del Prefetto Nicola Diomede.

Arresti in provincia di Agrigento  

I Carabinieri di Castrofilippo hanno arrestato due immigrati, Abdoulie Cham, 21 anni, e Babucarr Baldeh, 23 anni, perché, per futili motivi, hanno danneggiato un tavolo della struttura di accoglienza in cui sono ospiti. Ed ancora ad Aragona i Carabinieri hanno arrestato un minorenne ospite presso la comunità per minori “Il Grillo Parlante”, perchè imputato di rapina aggravata in concorso. A Sciacca i Carabinieri hanno arrestato Ylber Hoxha, 51 anni, originario dell’Albania, che sconterà 9 anni di reclusione per tentato omicidio in concorso e porto abusivo di armi.

Sfratto per tre alloggi popolari a Castrofilippo

Momenti di panico si sono vissuti ieri durante uno sfratto a Castrofilippo. Un vero e proprio spiegamento di forze dell’ordine, Carabinieri, Vigili del Fuoco e Vigili Urbani  hanno invitato tre famiglie a lasciare liberi  gli appartamenti popolari che occupavano abusivamente da 6 anni. Il comune ha emesso, infatti un’ordinanza di sfratto alle famiglie abusive per potere poi assegnare ai regolari assegnatari gli alloggi popolari. (intervista al Sindaco di Castrofilippo Calogero Sferrazza) Alcuni degli occupanti, presi dalla disperazione, hanno anche minacciato di darsi fuoco cospargendosi di benzina. Riportata la calma dalle forze dell’ordine, gli occupanti si sono diretti sotto il comune di Castrofilippo per protestare. (Intervista Eleonora Sferrazza) Gli occupanti degli alloggi popolari si erano rivolti al Tribunale che ha però rigettato il loro ricorso emettendo una sentenza di sgombero immediato, in quanto avevano occupato gli appartamenti senza alcun diritto. Adesso i tre alloggi saranno affidati ai regolari assegnatari ma solo dopo avere effettuato gli interventi di ripristino necessari.

Arrestati ladri di uva a Castrofilippo

I Carabinieri di Castrofilippo hanno arrestato ai domiciliari Calogero Di Stefano, 25 anni, di Porto Empedocle, e Giuseppe Priolo, 39 anni, di Castrofilippo, sorpresi a rubare uva da tavola da un vigneto di proprietà di un bracciante agricolo della zona. All’interno di alcuni sacchi di cellophane i militari hanno recuperato circa 300 chili di uva. La refurtiva è stata restituita al proprietario.