Il “giallo” della scomparsa di Gessica Lattuca, arrivati i Ris e due unità cinofile molecolari

In via Olanda – a Favara –  sono arrivati i Ris di Messina e due specialissime unità cinofile, capaci di ricerca molecolare. Si cercano – e questa volta anche in maniera specialistiche – delle tracce di Gessica Lattuca, la ventisettenne di Favara, scomparsa dallo scorso 12 agosto.  Verranno ispezionate e perquisite delle abitazioni, saranno rastrellati – e in maniera mirata – degli appezzamenti di terreno. Chiunque, fra il tardo pomeriggio e la prima serata del 12 agosto, ha avuto contatti con la ventisettenne vedrà arrivarsi a casa, o comunque nei luoghi usualmente frequentati, i carabinieri del reparto investigazioni scientifiche e le due unità cinofile addestrate fra Polonia e Germania. Fra i primi destinatari della perquisizione: l’ex compagno – nonché padre di tre dei quattro figli di Gessica- Filippo Russotto, che non è iscritto nel registro degli indagati. Ma le ricerche della donna non si concentreranno soltanto sui luoghi di proprietà dell’ex compagno. A quanto pare, inoltre, le perquisizioni e i controlli non dovrebbero finire nella giornata di oggi, ma potrebbero continuare anche nei prossimi giorni. 

Racalmuto. Sospese le attività del piano di ricerca di Giuseppe Alaimo

Nessuna traccia del pensionato racalmutese Giuseppe Alaimo di 62 anni, il sesto giorno di ricerche previste dal piano attivato dalla Prefettura di Agrigento non ha dato esito, in assenza di elementi utili, le ricerche dell’anziano sono state momentaneamente sospese
Sono stati complessivamente 463 gli ettari di territorio controllati da, personale delle forze dell’ordine e volontari che in questi giorni hanno battuto palmo a palmo sia le zone frequentate dall’uomo sia i luoghi raggiungibili dallo stesso. Le indagini volte alla sua ricerca comunque continuano su tutto il territorio nazionale.  Visti gli esiti negativi della serrata campagna di ricerca, tra le ipotesi investigative potrebbe esserci anche quella di un allontanamento volontario, così come non si può escludere la pista dell’incidente accidentale.