Sviluppo turistico ad Agrigento, incontro con Li Calzi e Firetto

Nel suggestivo giardino della Kolimbetra, ieri pomeriggio, l’assessore regionale  del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo Cleo Li Calzi, del partito democratico ha incontrato con Lillo Firetto, candidato sindaco al comune di Agrigento, sostenitori, simpatizzanti e operatori del turismo per illustrare il   piano di sviluppo regionale turistico. L’assessore ha sottolineato come questo  sviluppo non possa essere inteso sganciato da un contesto infrastrutturale e di servizi efficienti, primi fra tutti acqua e rifiuti.  (Intervista a Cleo Li Calzi) Il candidato sindaco di Agrigento, Lillo Firetto, ha spiegato  come  la promozione turistica debba avvenire come prodotto unico della  Sicilia, attraverso un sito, anche se Unesco,   individuando target di mercato diversi, e in un contesto di servizi aggiuntivi, puntare al turismo religioso, relazionale e  per tutte le disabilità. (Intervista a Lillo Firetto)L’assessore Li Calzi ha ribadito la presenza dei fondi alla Regione,  disponibili però in presenza di  un programma organico di interventi che possano essere tradotti in opportunità di sviluppo e lavoro. Ad aprire l’incontro,  Giuseppe Lo Pilato, direttore del giardino della Kolymbetra. Incontro che si è chiuso con l’appello dell’assessore Li Calzi a non parlare male della Sicilia, ma ad evidenziarne le qualità.

Servizio di Alfonsa Butticè

 IMG-20150527-WA0010 IMG-20150527-WA0012 IMG-20150527-WA0013 IMG-20150527-WA0014 IMG-20150527-WA0016

Cleo Li Calzi risponde ai candidati a sindaco di Agrigento Alessi, Arnone, Cirino, Dalli Cardillo, Di Rosa e Marcolin

L’assessore Regionale Cleo Li Calzi risponde in merito alle polemiche sollevate dagli altri candidati sindaco di Agrigento, Alessi, Arnone, Cirino, Dalli Cardillo, Di Rosa e Marcolin, che l’accusano di fare campagna eletorale a favore di Lillo Firetto sfruttando il proprio ruolo istituzionale.

Sentiamola nell’intervista di Alfonsa Butticè


11246028_484853504998425_7457806752164633584_o

Giuseppe Arnone critica Giovanni Pizzo e plaude a Cleo Li Calzi

Unico candidato sindaco di Agrigento a recarsi alla Kolymbetra durante l’incontro tenuto dall’assessore regionale al turismo è stato il candidato Giuseppe Arnone. Si complimenta con La Li Calzi ma critica invece l’assessore regionale alle infrastruture Giovanni Pizzo, per la vicenda legata al finanziamento di via Volpe.

Intervista di Alfonsa Butticè


IMG-20150527-WA0011

Emanuele Dalli Cardillo, Candidato sindaco di Agrigento per il M5S, incontra i docenti con il senatore Morra

Presente all’incontro con il senatore Nicola Morra, il candidato sindaco di Agrigento Emanuele Dalli Cardillo. Il punto della riforma e la vicinanza al corpo docente, questi i punti trattati nell’incontro.

Intervista di Alfonsa Butticè

Porto Empedocle, in autunno il nuovo Water-front

Porto Empedocle avrà il suo lungomare riqualificato e riorganizzato. Appaltati i lavori ad una ditta della provincia agrigentina che per 882 mila euro darà un nuovo volto al water-front che va dal Lido Azzurro al Lido Ficodindia. Un obiettivo strategico di riqualificazione urbana che porta il mare agli empedoclini e non solo. Il nuovo Water-front sarà corredato da pista ciclabile e carrabile, nuova pavimentazione, marciapiedi, ingressi pedonali alla spiaggia anche per i disabili, nuova illuminazione e la piantumazione di Palme adulte non sensibili agli attacchi del punteruolo rosso. Il Tutto preceduto dalla realizzazione di nuovi sottoservizi e dalll’abbattimento delle panchine in muratura che attualmente fungono da muretto al lido. (intervista a Lillo Firetto, Sindaco di Porto Empedocle) I lavori inizieranno tra circa un mese dopo la verifica da parte della Prefettura di Agrigento. Dureranno circa sei mesi e in autunno il Lido Empedoclino godrà del suo nuovo look. I fondi sono comunali e fanno parte di una serie di progetti atti a riqualificare tutto il territorio empedoclino. (intervista a Lillo Firetto, Sindaco di Porto Empedocle).

foto firetto foto firetto 3 Firetto in autunno il nuovo Water-front foto firetto 2 Still0224_00006 Still0224_00005  lungomare Nettuno Porto Empedocle                                    Rendering lungomare Nettuno 2

Sopralluogo congiunto all’Oceano Mare

A San Leone interdetta al passaggio parte della pista ciclabile e l’ingresso all’Oceanomare, questa l’ordinanza emessa dal comune di Agrigento in seguito al cedimento di parte del muro di cinta del locale e parte della pista ciclabile, a causa dell’acqua del mare che ha invaso la parte sottostante la pista. (intervista a Raimondo Liotta, segretario generale Comune di Agrigento) Zona dove nel 2002, in somma urgenza, da parte della Regione, vennero posizionati dei massi per impedire all’acqua del mare di arrivare lungo la strada. Da allora nessun altro intervento è stato posto in essere. Oggi Genio Civile, Protezione Civile, Guardia Costiera e Comune di Agrigento in un sopralluogo congiunto stanno valutando lo stato del tratto di costa ed eventualmente come potere intervenire. Situazione resa ancora più rischiosa dalle condizioni meteo-marine di oggi.

20141106_122436 20141106_122439 20141106_121340 20141106_122355 20141106_122353

Precipita dal tetto del centro commerciale “Le rondini”, muore operaio a Porto Empedocle

Gravissimo incidente presso il centro commerciale Le Rondini di Porto Empedocle. Un empedoclino di 48 anni Giuseppe Milizia, sarebbe rimasto gravemente ferito dopo il crollo di una porzione del tetto dello stabile. L’uomo a quanto pare stava effettuando la pulizia della grondaia dello stabile quando il tetto non ha retto il peso dell’uomo. Trasportato d’urgenza in condizioni disperate  all’ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento, i medici hanno fatto di tutto per rianimarlo; è deceduto poco dopo il ricovero. Oltre ai Vigili del Fuoco, sono intervenuti immediatamente sul posto, le forze del locale Commissariato di Polizia di Porto Empedocle agli ordini del vice questore aggiunto Cesare Castelli per verificare l’accaduto e avviare le indagini.operaio cadutooperaio caduto3operaio caduto2imm 4imm 3imm 2imm 1

Dissequestrati beni di Salvatore Moncada (video) servizio di Davide Sardo

La seconda sezione penale del tribunale del riesame di Agrigento, presieduto da Francesco Paolo Pizzo, ed a latere Ermelinda Marfia e Francesco Gallegra, questa mattina, ha dissequestro l’impianto denominato Serre Narbone, nonche’ dei conti correnti intestati alla medesima societa’ Agricola Solar Farm Srl, dell’imprenditore Salvatore Moncada. Dunque il tribunale di Agrigento ha accolto le istanze di riesame presentata da Salvatore Moncada, amministratore di Moncada Energy Group e di M&A Rinnovabili , e da Stefano Moncada, in proprio e nella qualita’ di legale rappresentante della Societa’ Agricola Solar Farm, entrambi rappresentati e difesi dagli avvocato Marco Giglio e Gabriele Giglio, disponendo, per l’effetto, l’immediato dissequestro dell’impianto denominato Serre Narbone, nonche’ dei conti correnti intestati alla medesima societa’ Agricola Solar Farm Srl. Pertanto, si legge nel comunicato della Moncada Energy Group srl, al primo vaglio da parte di un organo giudicante in contradditorio tra le parti le ipotesi accusatorie sono state ritenute prive di fondamento. Innanzi ai giudici del Tribunale del Riesame di Palermo, l’ avvocato Marco Giglio, nell’ interesse dell’ imprenditore agrigentino, Salvatore Moncada, e delle sue società imprenditoriali, ha ribadito che non ricorrono irregolarità nell’impianto di energia elettrica in contrada Monte Narbone e le relative autorizzazioni comunali sono legittime. Nessuna truffa è stata commessa.

Cgil a congresso (Video) Servizio di Valentina Alaimo

Cgil a congresso

Questa mattina, a San Leone, si è celebrato il congresso provinciale della Cgil agrigentina. Un appuntamento per fare un bilacio sulle attività e battaglie che hanno visto impegnato il sindacato, guidato da Massimo Raso, ma anche per eleggere il segretario generale e il direttivo. Raso va verso la sua rielezione a segretario.

SEGUIAMO L’INTERVISTA DI VALENTINA ALAIMO.

PRG 2009 annullato, si adotta il PRG 2005 (Video) Servizio di Alfonsa Butticè

 

Lo avevano già sottolineato diversi consiglierei comunali e Michele Mallia, presidente della II^ Commissione consiliare permanente, urbanistica, ambiente,assetto del territorio, lavori pubblici, che il piano regolatore generale del 2009 a firma del progettista Giacobazzi, era da considerarsi nullo, in quanto annullato con decreto del presidente della Regione siciliana del 14 giugno 2012 della Gazzetta Ufficiale, perhè intervenuto tardivamente rispetto ai termini normativi e dunque da considerarsi illegittimo, alla luce poi di una sentenza del Tar di un privato nei confronti del comune e del PRG, viene confermata la nullità del piano regolatore del 2009, conferma alla quale il consigliere Di Rosa punta il dito.

int. Giuseppe Di Rosa

Il consigliere comunale Giuseppe Di Rosa ribadisce con forza che il piano da adottare è e rimane quello del 2005 con non poche conseguenze per i cittadini.

int. Giuseppe Di Rosa

Per Di Rosa il comune adesso dovrebbe ricorrere al più presto al CGA, per capire come meglio muoversi. Il sindaco di Agrigento Marco Zambuto contattato da noi telefonicamente dichiara che la Regione Siciliana tramite Gazzetta Ufficiale ha annullato parzialmente solo alcune voci del decreto 28 ottobre 2009 tra l’altro richiesto con ricorso proprio dal comune di Agrigento che per l’appunto è stato accolto. La stessa gazzetta ufficiale tra l’altro a cui fa riferimento proprio il consigliere Di Rosa.


VII giornata nazionale delle ferrovie (Video) Servizio di Alfonsa Butticè

Tutelare e non dimenticare tratti di ferrovie che a causa dell’espandersi del territorio cementificato vedono i loro confini violati e a volti totalmente modificati. Anche se abbandonati dall’uso ferroviario, Ferrovie Kaos in collaborazione con altre associazioni vuole conservare i limiti della stazione di Cattolica Eraclea che strutturalmente è intatta ma rischia di essere dimenticata dopo 36 anni di abbandono.

La passeggiata si svolgerà nel tratto ferroviario che va da Cattolica Eraclea a Porto Empedocle. Una lunga marcia di 13 chilometri, un percorso suggestivo tra campagne incontaminate , boschi e paesaggi mozzafiato.

Nel percorso, ancora armato con rotaie, si potrà godere dello scenario incantato di Torre Salsa, ammirare un ruscello che scorre all’interno di una vecchia galleria di 750 metri, e affascinanti vallate particolarmente amate dai ciclisti

Oltre legambiente e Fiab, anche un’azienda agricola del posto ha voluto dare il proprio contributo. L’azienda che si trova proprio nei confini della stazione Magazzolo offrirà ristoro ai partecipanti

 

Per chi volesse partecipare alla lunga ma rilassante passeggiata dovrà però avere l’accortezza di fornirsi della giusta attrezzatura

Per non dimenticare la storia delle nostre ferrovie, l’appuntamento è per domenica 2 marzo alle 8 e 30 dalla stazione di Cattolica Eraclea con ritorno al punto di partenza naturalmente tramite bus.

Cancro io ti boccio (Video) Servizio di Davide Sardo

Giovani studenti del liceo Majorana di Agrigento a lezione sui corretti stili di vita per prevenire i tumori. L’iniziativa ha riscosso successo tra gli studenti che hanno ricevuto le nozioni basilari per evitare spiacevoli problemi di salute. Hanno relazionato i medici oncologici dell’azienda ospedaliere di Agrigento, Antonio Garufo e Alfredo Butera.

 

L’incontro – dibattito si e’ svolto nell’aula magna dell’istituto in via Matteo Cimarra. A fare gli onori di casa il dirigente scolastico, Teresa Maria Rita Buscemi. L’evento, intitolato “Cancro, io ti boccio”, e’ stato promosso dall’associazione italiana per la ricerca sul cancro.

Miss Mandorlo e Miss Festival (Video) Servizio di Giuseppe Cacciatore

Non solo mandorle e folklore per la 69^ Sagra del Mandorlo in Fiore. Grazie all’organizzazione di ANNALISA MOSCATO, quest’anno verranno celebrate anche la bellezza e la giovinezza agrigentina con un concorso per l’assegnazione del titolo di Miss Mandorlo in fiore e Miss Festival del Folklore, due ragazze che saranno il simbolo della tradizionale manifestazione. Le prescelte,infatti, vestite da ancelle greche, sfileranno a bordo di una biga e parteciperanno alle principali iniziative della kermess come l’accensione del Tripode dell’amicizia, la fiaccolata per le vie della città, gli spettacoli del Festival, la sfilata della domenica e presenzieranno allo spettacolo conclusivo ai templi. Il Concorso Miss Mandorlo in fiore & Miss Festival del Folklore è aperto a tutte le ragazze di Agrigento e provincia che abbiano compiuto 18 anni ed abbiano la piena ed incondizionata disponibilità della propria immagine,del proprio nome e della propria voce. Il Concorso ha carattere amatoriale, e pertanto non sono previsti compensi o premi in denaro o altre utilità. Per partecipare inviare due foto ( primo piano e figura intera) e i propri dati al seguente indirizzo mail :
isolacast@gmail.com .
Sulla base delle schede ricevute una qualificata giuria selezionerà le varie candidate; verranno contattate solo le ragazze ritenute idonee; il giudizio della giuria è insindacabile. La serata di premiazione si svolgerà Venerdì 7 Marzo presso il palazzo dei Filippini ad Agrigento. Per maggiori informazioni consultare la pagina Facebook : Miss Mandorlo in fiore – Miss festival del Folklore.