Abiti da sposa per donne indigenti, l’iniziativa dei volontari di strada

Nuova iniziativa di solidarietà promossa dai Volontari di strada di Agrigento. Dietro una piccola offerta in denaro, è possibile acquistare uno degli abiti da sposa nuovi, messi a disposizione dall’Atelier “Le Spose di Barone”.  La presidente dell’associazione, Anna Marino, spiega: “Barone ha messo a disposizione uno stock di abiti da sposa che sarà messo in vendita per beneficenza. In alcuni casi gli abiti saranno donati a quelle ragazze, prossime al matrimonio, che dovessero risultare appartenenti a famiglie totalmente indigenti. Da sottolineare che il ricavato della vendita degli abiti da sposa sarà destinato all’acquisto di prodotti per bambini, quali latte, omogeneizzati, pannolini, biscotti ed altri ancora”. “Per visionare gli abiti disponibili ed eventualmente procedere all’acquisto, – aggiunge la presidente – è possibile venirci a trovare tutti i sabato mattina, a partire dal 5 agosto, nella nostra sede del viale della Vittoria, accanto al bar Uaddan”.

La piscina di Villaseta sarà fruibile gratuitamente ai disabili

L’iniziativa consentirà ai disabili di approcciarsi alla disciplina del nuoto avendo l’opportunità di frequentare gratuitamente la piscina comunale. Il Libero Consorzio , il Comune di Agrigento e l’Associazione SSD Nuoto Accademy insieme per permettere ai soggetti disabili, dal prossimo 4 settembre, di accedere gratuitamente alla piscina di Villaseta per svolgere attività natatoria. Il nuoto, per le sue caratteristiche, è lo sport per eccellenza che contribuisce a migliorare il benessere fisico e mentale soprattutto in soggetti con problemi derivanti da patologie neuromotorie. Saranno messi a disposizione personale qualificato, locali riservati ai disabili e alle loro famiglie e l’equipaggiamento per accedere direttamente in acqua come il Panda Pool. L’iniziativa di garantire ai disabili di poter accedere a titolo gratuito alle attività natatorie libere della Piscina Comunale di Villaseta è parte di un progetto di integrazione e fruizione delle risorse del territorio che l’ex provincia di Agrigento sta portando a compimento in collaborazione alle associazioni dei genitori con figli disabili. L’iniziativa segue la sottoscrizione del protocollo d’intesa tra l’Ente e la Federazione “Movimento Noi Liberi Regionale” per porre in essere una stretta collaborazione per conseguire finalità di solidarietà e promozione sociale in tutti i campi in cui sono coinvolte persone in situazione di handicap e le loro famiglie anche attraverso l’organizzazione di progetti ed azioni a carattere socio-educativi, finalizzati all’inclusione sociale di persone con disabilità.

Agrigento. Carnevale solidale del Lions Club “Zolfare” a Villaseta

Iniziativa benefica del Lions Club delle “Zolfare” di Aragona, Comitini, Grotte e Racalmuto che in occasione del Carnevale, ha donato derrate alimentari alla Caritas della parrocchia Santa Croce di Villaseta che a sua volta le distribuirà alle numerose famiglie che versano in condizioni di disagio economico. Nel salone della parrocchia guidata da don Gioacchino Scimè, il presidente del Club, Giovanni Volpe, ha ufficialmente consegnato i beni di prima necessità che poi serviranno ad aiutare le persone bisognose. Una raccolta che ha visto protagonisti i soci del Club, una aiuto concreto quindi in un periodo difficile per molte famiglie e che arriva in un quartiere problematico, dove numerose sono le criticità, in primis la disoccupazione. L’iniziativa del Lions Club “Zolfare” non a caso è stata promossa in occasione del “Carnevale”, un momento di festa per la comunità parrocchiale, con i bambini in maschera che hanno sfilato lungo le strade del quartiere. Una frazione, quella di Villaseta, spesso salita alla ribalta delle cronache per le condizioni di degrado sia urbano sia sociale.

 

[wp-rss-aggregator]

Il cuore degli agrigentini al premio per la pace di Dresda: riconoscimento speciale per i coniugi Gelardi

Una coppia di coniugi agrigentini, Amalia Vullo e Giuseppe Gelardi, unitamente al sindaco del centro calabrese di Riace, Domenico Lucano, sono i tre italiani protagonisti del premio per la pace di Dresda. Un riconoscimento alla solidarietà e allo spirito dell’accoglienza dei migranti quello testimoniato quest’anno della prestigiosa kermesse tedesca che vanta tra i premiati, illustri personalità tra i quali anche l’ex premio Nobel, Michail Gorbaciov. I signori Gelardi, avevano accolto, nella tomba di famiglia del cimitero di Bonamorone, il corpo di una ragazza eritrea di 17 anni, giovane annegata nel tragico naufragio avvenuto il 3 ottobre del 2013 e nel quale persero la vita 360 persone. Si chiamava Kiflai, era una bella ragazza eritrea che insieme al fratello, viaggiava a bordo del barcone inabissatosi a poche miglia da Lampedusa, i due erano diretti in Norvegia, dove ad attenderli c’era un altro fratello. Un sogno quello di Kiflai interrotto in quello specchio d’acqua nefasto per migliaia di persone in cerca di una speranza. Le bare allineate delle vittime, hanno colpito la sensibilità dei coniugi Gelardi che non hanno esitato ad offrire la propria gentilizia per accogliere il corpo della giovane. IL gesto della coppia agrigentina è stato apprezzato dagli organizzatori del premio che consiste anche in un assegno da 5 mila euro. Dopo la sepoltura di Kiflai ad Agrigento, la famiglia Gelardi si è allargata, adottando simbolicamente anche i due fratelli della sfortunata ragazza. La signora Anna ha messo in salotto la foto della bella Kiflai tra quelle dei suoi cari. Un affetto postumo, che testimonia ancora una volta il grande cuore degli agrigentini.

[wp-rss-aggregator]

Agrigento. Gara di solidarietà dei “Volontari di Strada” per una famiglia di via delle Mura

Dopo la raccolta avviata nei giorni scorsi dalla Parrocchia della Badiola, anche i Volontari di Strada di Agrigento avviano una gara di solidarietà in favore della famiglia del centro storico che da venerdì scorso è sfollata a seguito dell’incendio che ha parzialmente distrutto l’abitazione di via delle Mura. In mattinata mattina alcuni componenti dell’Associazione hanno incontrato la famiglia formata complessivamente da nove persone, tra cui alcuni bambini, che vivono in una situazione di disagio. Alla famiglia i volontari hanno espresso sentimenti di solidarietà e di vicinanza per la condizione in cui si trovano ed hanno fornito aiuti materiali per lenire le sofferenze di questi giorni. Inmerito, l’Associazione Volontari di Strada fa appello alle Autorità competenti, a tutti i livelli, ed in primo luogo all’Ente Comune, sindaco ed assessori in testa, perché si dia assoluta priorità al caso, accelerando al massimo l’iter burocratico – amministrativo per dare avvio ai lavori di ristrutturazione dell’abitazione. L’associazione Fa appello altresì al “cuore” degli agrigentini perché facciano sentire la propria vicinanza alla famiglia con donazioni e aiuti che serviranno esclusivamente a sostenere le spese di ripristino statico ed architettonico.

Per quanti volessero aderire all’iniziativa benefica potranno fare una donazione utilizzando l’IBAN:

IT22 Y 02008 16600 000102808340