Agrigento. Al teatro “Posta Vecchia” la rassegna “Civilmente”

L’associazione culturale “Maschere Nude”, in collaborazione con “Libera” e il circolo “ARCI John Beluschi” presentano la mini rassegna teatrale “Civilmente” al posta Vecchia di via Giambertoni. Nel cartellone, tre i monologhi, la prima è affidata all’attore e regista Giuseppe Arnone con lo spettacolo “Sono nato per volare” in programma giovedì 3 maggio alle ore 21:00.
si passa poi al 10 maggio, sempre alle ore 21:00 con la prima nazionale de “e poi dicono che sono pazzo” di e con Giuseppe Arnone e diretto da Giovanni. A chiudere la rassegna “Una donna sola” di Franca Rame con Francesca Romani e per la regia di Simona Epifani. Nel Tg le interviste.

Risate al teatro “Costa Bianca” di Realmonte con la commedia “Cu perdi vinci” di Aristotele Cuffaro

Prosegue la tournèe teatrale della compagnia “Nino Martoglio” con “Cu perdi vinci”la commedia in due atti in vernacolo grottese, scritta, diretta e interpretata dal brillante caratterista Aristotele Cuffaro.  Le singolari vicende di una famiglia di ristoratori siciliani a Latina, sono andati in scena ieri al Teatro Costa Bianca di Realmonte. 90 minuti di grasse risate, in scena come detto, Aristotele Cuffaro nei panni di Cesaro, titolare di una tratoria, marito succube di Benita, interpretata dalla brava Isabella Villani. Con loro la giovene Flavia Iannello, Lola la figlia che aspira a diventare una cantante e Claudia Agnelo, la Madame Butterfly che si presta ad aiutare Lola nella sua carriera di artista. Una commedia che racconta uno spaccato familiare realistico, che con la verve comica di Cuffaro, racconta le gesta di un marito stanco di essere sopraffatto dalla moglie e che cerca un po’ di libertà, affidando ad un annuncio di incontri, la speranza di una scappatella. Ambizione che però è comune anche ad un altro membro della famiglia. Un rocambolesco intrigo passionale che riserva un finale riconciliatore per una commedia tutta da ridere. “Cu vinci perdi” si replica il prossimo 2 settembre a Raffadali, il 3 settembre a Grotte e successivamente a Racalmuto e Ravanusa.

 

Cultura. La prima alba con l’Iliade ai Templi di Agrigento

L’ira funesta di Achille, la gelosia di Menelao, la bellezza di Elena, l’astuzia di Ulisse. I personaggi balzano fuori dai versi di Omero e accompagnano lo spettatore verso la luce. Uno spettacolo suggestivo che per la prima volta porta un classico di Omero nella Valle dei Templi, all’alba. Ai piedi del maestoso tempio della Concordia di Agrigento oggi e in replica domani, un’esperienza unica, quella di veder sorgere il sole dalle colline che circondano la Valle dei Templi, mentre il pubblico ascolta le gesta degli eroi dell’Iliade dalla voce dell’attore Sebastiano Lo Monaco. Si tratta di un nuovo progetto del Parco della Valle dei Templi con Coopculture: per la prima volta in assoluto, oggi e domani, alle 6 del mattino, un Sebastiano Lo Monaco, aedo moderno e cantore della classicità, si muoverà in un continuo dialogo con le musiche di Dario Arcidiacono interpretate dagli archi del Quartetto Aretuseo. L’adattamento è della grecista Monica Centanni. Le due albe fanno parte del programma di eventi “Dal tramonto alle stelle” promosso da Coopculture che cura i servizi del Parco.

Riconoscimento miglior attore caratterista ad Aristotele Cuffaro

“Un Giufà vulcanico ed esuberante, ma anche ricco di sfumature malinconiche che viene reso in tutta la sua complessità grazie ad una caratterizzazione intensa e divertente e ad una mimica disinvolta e sicura” così la giuria del Sicilia Festival Libero Teatro ha motivato il premio “miglior attore caratterista” assegnato al vulcanico Aristotele Cuffaro. La manifestazione promossa dall’Unione Italiana Libero Teatro si è svolta a Campobello di licata e si inserisce nell’ambito di un festival a carattere nazionale. L’attore grottese unitamente alla compagnia della Posta Vecchia di Agrigento, porta in scena le surreali vicende del personaggio, Giufà, la sua interpretazione della maschera popolare ha entusiasmato la giuria. Ad Aristotele Cuffaro, indimenticato conduttore de “U Tiggì” il notiziario in lingua sicula prodotto dalla nostra emittente, vanno i complimenti dell’editore, della redazione e dell’intero staff di Agrigento TV.

Silvio Liberto la giovane “stella”

Entra nel vivo oggi la nona edizione del festival Belliniano: fino al 29 luglio prossimo torna la grande danza al Teatro Antico di Taormina. In scena con il “Don Chisciotte”, danzatori provenienti dal Teatro alla Scala di grande bravura tra questi l’agrigentino Silvio Liberto. Il giovane ballerino ha 21 anni ed è ex allievo e nipote della professoressa Giusy Liberto che dirige ad Agrigento l’academy centro danza. Silvio, ballerino professionista, sta calcando i più prestigiosi palcoscenici italiani ed europei. Sempre come primo ballerino del “Don Chisciotte” sarà domani a Zafferana Etnea. Il giovane ballerino si è laureato lo scorso anno all’accademia nazionale di danza di Roma e da lì ha subito iniziato a lavorare con diverse compagnie a livello nazionale e professionale. Ha lavorato al teatro Regio di Torino con Sanzone e Dalila, a Catania al teatro Bellini dove ha rivestito il ruolo di primo ballerrino sia per lo schiaccianoci sia per il Don Chisciotte. Ha lavorato, ancora , al teatro dell’Opera di Firenze al musical “La Congiura”. È stato scelto per far parte della compagnia di Josè Perez e il 15 luglio scorso ha debutato con la compagnia per la “Carmen”. Insomma, tanti impegni e tutti prestigioni per Silvio Liberto che porta in alto il proprio nome e quello della sua città.

UNO NESSUNO CENTOMILA al Pirandello

Trenta repliche sold out, oltre 30.000 spettatori, lo spettacolo UNO NESSUNO CENTOMILA con Enrico Lo Verso sarà in scena al Teatro Pirandello di Agrigento questa sera alle  21.00 Il ritorno in teatro di Enrico Lo Verso, dopo quasi 10 anni di assenza, in occasione del 150esimo anniversario della nascita di Luigi Pirandello, per la messa in scena di uno dei testi più classici della letteratura italiana contemporanea.  Sceglie di interpretare Vitangelo Moscarda, l’eroico protagonista di “UNO NESSUNO CENTOMILA”, testo tratto dall’opera di Pirandello.

 

Arriva al “Pirandello” “Il berretto a sonagli”

Arriva al “Pirandello” “Il berretto a sonagli” del direttore artistico Sebastiano Lo Monaco. Da sabato 17 dicembre è in Cartellone infatti l’opera di Luigi Pirandello che vede in scena, oltre a Lo Monaco, nei panni di Ciampa, Maria Rosaria Carli , Claudio Mazzenga, Clelia Piscitello, Rosario Petix , Lina Bernardi , Maria Laura Caselli e Gianna Giachetti. Le musiche sono di Mario Incudine. La “prima”, sabato è alle 20 e 30; replica domenica pomeriggio 18 dicembre, alle ore 17 e 30.

[wp-rss-aggregator]

Al circolo Empedocleo il teatro da camera

Domani alle 18.15 andrà in scena la terza serata della stagione 2016-2017 della rassegna di teatro da camera, organizzata dal circolo Empedocleo-Teatro Club presieduto da Giuseppe Adamo e dal Pirandello stable festival di Mario Gaziano.

Sarà presentato lo spettacolo teatrale: “LE PAROLE del NATALE”. Un’azione scenica, in forma di TEATRO DA CAMERA tra recitazione, canti popolari della tradizione , movimenti coreografici e insert video con una iconografia sacra dal ‘300 al ‘600 . [kkstarratings][wp-rss-aggregator]

TEATRO POSTA VECCHIA. UNA COMMEDIA DI DANILA STALTERI

Nuovo appuntamento al “Teatro della posta vecchia“, sabato prossimo alle 18. Lo spettacolo che andrà in scena “…Manco Fossi Laura Chiatti…“, è scritto, diretto ed interpretato da Danila Stalteri; una commedia autobiografica, in due atti con musica e canzoni. I critici la definiscono “una rappresentazione ben curata”. [kkstarratings][wp-rss-aggregator]

Presentato al Teatro Pirandello di Agrigento “Good and Evil” di Pippo Flora

Un elogio agli agrigentini che ce l’hanno fatta è l’idea del maestro Pippo Flora per il suo nuovo ed innovativo spettacolo, “Good and Evil” che sarà in scena da 24 al 26 febbraio prossimi al Teatro Luigi Pirandello di Agrigento.

La formula è quella concertistica con la proposta al pubblico di due grandi opere, ovvero “I Promessi Sposi” di Michele Guardì e il “Caino e Abele” di Tony Cucchiara. Una rivisitazione scenica dei due musical di successo.

Protagonisti dello spettacolo, oltre agli attori professionisti, anche un gruppo di persone provenienti da diverse parti della Provincia di Agrigento che condividono la passione per il teatro.

Pippo Flora, noto autore musicale ha ufficialmente presentato “Good and Evil” nel foyer del teatro dedicato al grande drammaturgo agrigentino. Presenti tra gli altri anche gli attori Noemi Smorra e Enrico D’Amore che nei “I Promessi Sposi” interpretano rispettivamente Lucia ed Egidio.

Lo spettacolo di Pippo Flora si inserisce nell’ambito della stagione teatrale del “Luigi Pirandello” di cui è direttore artistico Sebastiano Lo Monaco. [kkstarratings]

Calamonaci. “L’onorevole” di Sciascia al teatro “Aldo Nicolaj”

A Calamonaci il secondo appuntamento con gli spettacoli della stagione del teatro “Aldo Nicolaj”. Questa sera alle 21, la compagnia “La nuova scena” di Siracusa, propone: “L’onorevole” di Leonardo Sciascia.Lo spettacolo – dicono gli organizzatori – rappresenta un’occasione unica per godere della magia che solo il teatro sa offrire, tra spunti di riflessione e desiderio di rinascita culturale. [kkstarratings][wp-rss-aggregator]

TEATRO. MERCOLEDI’ “QUALCUNO VOLO’ SUL NIDO DEL CUCULO”

Qualcuno volo’ sul nido del cuculo” è il secondo spettacolo in Cartellone al Teatro Pirandello di Agrigento, in programma mercoledì 7 e giovedì 8 dicembre. Per la regia di Alessandro Gassmann e con Daniele Russo e Elisabetta Valgoi, l’opera teatrale è un inno alla libertà nonchè una lezione di impegno civile che trae spunto da una vicenda che si svolge nell’ospedale psichiatrico di Aversa. Uno spettacolo appassionato, commovente e divertente, imperdibile per la sua estetica dirompente e per la sua forte carica emotiva e sociale. [kkstarratings][wp-rss-aggregator]

Al Teatro della Posta Vecchia “Lu Serafinu Addummisciutu” di Aristotele Cuffaro

Oggi e domani al Teatro della Posta Vecchia di Agrigento la compagnia teatrale “Nino Martoglio” porta in scena “Lu Serafinu Addummisciutu”, commedia brillante in tre atti, scritta, diretta e interpretata da Aristotele Cuffaro, con lui sul palco anche: Isabella Villani, Gabriele e Luca Russello, Ilaria Polifemo, Antonio Mercato, Flavia Iannello e Gaetano Tirone.

La commedia racconta delle surreali disavventure familiari del protagonista, il direttore Gariddu.

Appuntamento quindi con la commedia “Lu Serafinu Addummisciutu” di e con Aristotele Cuffaro è per questa sera e domani con gli spettacoli, rispettivamente delle ore 21:00 e delle 18:00. Per info e prenotazioni chiamare il numero 0922 26.737.

[kkstarratings][wp-rss-aggregator]

Teatro. Al Posta Vecchia di Agrigento la commedia “Lu Serafinu Addummisciutu” di Aristotele Cuffaro

Risate assicurate sabato e domenica prossima al Teatro della Posta Vecchia di Agrigento con la compagnia teatrale “Nino Martoglio” che porta in scena “Lu Serafinu Addummisciutu”, commedia brillante in tre atti, scritta, diretta e interpretata da Aristotele Cuffaro, con lui sul palco anche: Isabella Villani, Gabriele e Luca Russello, Ilaria Polifemo, Antonio Mercato, Flavia Iannello e Gaetano Tirone.

La commedia racconta della disavventura accaduta al protagonista, il direttore Gariddu, che in piena notte, dopo aver avvertito dei dolori alle parti basse, si alza dal letto per andare in bagno senza però espletare il bisogno fisiologico. Insospettito racconta tutto alla moglie che però, temendo l’impotenza del marito, si rivolge ad un parente medico.

Ma non vogliamo anticiparvi altro, l’appuntamento quindi con la commedia “Lu Serafinu Addummisciutu” di e con Aristotele Cuffaro è per Sabato e domenica prossimi, rispettivamente alle ore 21:00 e 18:00 al Teatro della Posta Vecchia di Agrigento. Per info e prenotazioni chiamare il numero 0922 26.737. [kkstarratings][wp-rss-aggregator]

Teatro a Favara. Secondo appuntamento di “Rassegnati” con la compagnia “La svolta” di Licata

Secondo appuntamento a Favara de “Rassegnati” la stagione teatrale del “San Francesco”, domani sera alle ore 21:00 in scena la compagnia “La svolta” di Licata con la divertente commedia “Il Marito di mio figlio” di Daniele Falleri per la Regia di Santo La Rocca.

Per info su biglietti e prevendite, chiamare i numeri 328.951.4586 o ancora il 328.284.7828 oppure recarsi direttamente al botteghino del teatro.

La direzione artistica  di “Rassegnati”è a cura di Giuseppe Crapanzano in arte Cioppino. [kkstarratings][wp-rss-aggregator]