FESTIVAL I BAMBINI DEL MONDO

Saranno sette i gruppi internazionali partecipanti al Festival Internazionale I Bambini del Mondo, giunto alla 16^ edizione e che tradizionalmente apre la Sagra del Mandorlo in Fiore di Agrigento. Quest’anno i gruppi arrivano da:  Albania, Bulgaria, Georgia,  Korea; Polonia,   Russia e Italia. Con loro anche  i gruppi agrigentini Il Festival “I Bambini del Mondo”, è organizzato dall’Aifa, Associazione International Folk Agrigento, guidata da Luca Criscenzo che continua a diffondere nel mondo, nel nome di papà Claudio, i grandi valori della  pace, della fratellanza e della concordia tra  popoli.

Tra un mese è Sagra del mandorlo in fiore

Manca un mese esatto all’inizio della Sagra del Mandorlo in Fiore. La 71esima edizione si svolgera’ dal 12 febbraio al 13 marzo. Ed e’ gia pronto il programma di massima dello storico evento folclorico agrigentino. Anche quest’anno confermati i più importanti eventi collaterali e tra questi, il Festival Internazionale del Folclore, il Festival Internazionale “I bambini del mondo”, le esibizioni dei gruppi al teatro Pirandello e nelle piazze principali della città e delle frazioni. Non si conoscono ancora i gruppi che parteciperanno al 61esimo festival internazionale del folklore. La macchina organizzativa continua a lavorare per concludere le altre trattative con l’obiettivo di alzare il tasso qualitativo della manifestazione.

L’isola dei campioni!

Nasce un nuovo reality show televisivo dedicato agli appassionati del gioco del calcio balilla. I Club Elite, associati alla FICB (Federazione Italiana Calcio Balilla), hanno già partecipato alle selezioni nazionali per concorrere al Best National Tour 2015, abbinato al nuovo format ideato dalla CR Event e distribuito da Rebel Production. I migliori 16 giocatori delle categorie donne, uomini, senior, veterani si sfideranno in una serie di appassionanti gare sull’Isola di Sal a Capo Verde dal 17 al 24 febbraio 2016.

Oltre alle gare di calcio balilla, sono previsti giochi, escursioni sull’isola e votazioni di preferenze tra gli sfidanti.

Tutte le gare saranno visibili giornalmente in streaming, Face book , You tube e sul calendario FICB al sito www.ficb.it

Ogni giorno si potrà votare, da casa, il miglior giocatore o il proprio beniamino regalandogli voti preziosi.

Tra i 64 partecipanti a questo nuovo entusiasmante reality televisivo, saranno messi in palio 2 premi da sogno… il primo premio sarà una vacanza in un villaggio all inclusive a Zanzibar, un secondo premio denominato “premio Robinson” andrà al giocatore che ha ricevuto più voti da casa.

Sul sito della FICB si possono trovare tutte le informazioni e il calendario delle gare.

REGOLAMENTO DELL’ ISOLA DEI CAMPIONI

 

Quattro siciliani all’Isola dei campioni

Hanno partecipato e vinto le selezioni nelle categorie uomini e senior del Best National Tour 2015, la passione per il gioco del calcio balilla ora li premia con un soggiorno al villaggio Bravo dell’isola di Sal a Capo Verde dove concorrerranno, con altri 60 giocatori, al nuovo Reality televisivo dedicato agli amanti del calcio balilla.

Sono quattro siciliani in gara:

Messina Antonio       di Siracusa

Moscuzza Francesco di Siracusa

Danna Alfredo          di Caltanisetta

Ficili Guglielmo       di Ragusa

che si faranno di certo onore e che impareremo a conoscere durante le gare.

Questo nuovo reality, ideato dalla CR Event, riservato gli appassionati del gioco del calcio balilla verrà realizzato dal 17 al 24 febbraio 2016 e potremo seguirlo giornalmente in streaming, su facebook e su you tube.

Potremo votare, da casa, i nostri beniamini tramite facebook e cercare di portare alla vittoria i nostri atleti.

Sul sito della Federazione sono visibili tutte le date del calendario gare Nazionale 2015: www.ficb.it

Metal detector nella Valle dei Templi, assicurare maggiore sicurezza contro gli attacchi terroristici

Come per i monumenti di forte attrazione turistico e di valore storico culturale anche per la Valle dei Templi di Agrigento il servizio di sicurezza è stato potenziato a causa dell’allarme terrorismo. Le guardie giurate in servizio al Parco Archeologico di Agrigento già da ieri controllano i visitatori agli ingressi della Valle dei Templi con dei metal detector. Rafforzata la sicurezza, al setaccio borse e zaini dei fruitori per scongiurare qualsiasi minaccia.  I controlli sono stati  potenziati a causa dell’allarme terrorismo per  garantire la sicurezza dei visitatori e dello stesso sito archeologico.    Il direttore dell’Ente Parco Giuseppe Parello rassicura e invita i turisti a visitare il sito. (Intervista a  Giuseppe Parello, direttore Ente Parco Valle dei Templi.) Il Parco Archeologico, patrimonio dell’Unesco, con il Tempio della Concordia è simbolo di Pace, Fratellanza e Unione tra i popoli, nessuna minaccia specifica è pervenuta per il sito ma in questo particolare periodo si rende necessario il maggiore controllo per la sicurezza e la serenità della collettività.

APPROVATA LA TASSA DI SOGGIORNO

E’ stata approvata ieri sera a tarda ora, dalla Giunta Comunale, la Delibera che prevede anche ad Agrigento l’applicazione della tassa di soggiorno, così come viene applicata in tutti i centri turistici e non solo. L’imposta di soggiorno è destinata a finanziare interventi in materia di turismo compresi quelli a sostegno delle strutture ricettive, interventi di manutenzione, fruizione e recupero dei beni culturali ed ambientali. L’applicazione della tassa di soggiorno decorrerà dal gennaio 2016. La Tassa interesserà i turisti che pernotteranno nelle strutture ricettive ad esclusione di coloro che sono residenti nella città dei templi. Solo  dopo l’approvazione da parte del Consiglio Comunale, verrà stabilito di quale importo sarà la Tassa.

“La campagna degli Dei” di Franz La Paglia 

Sara’ presentato domani alle 17 a Casa San Filippo, sede dell’Ente Parco della Valle dei Templi, il documentario realizzato da Franz La Paglia, “La campagna degli Dei”. Si tratta di un video di oltre 7 minuti, prodotto dal Parco, ed in cui, attraverso l’evoluzione delle attivita’ di contadini e allevatori, si raccontano oltre 3 mila anni di storia del territorio.  Dal pecorino ed il vino, citati nell’Odissea secoli prima della fondazione di Akragas, alle mandorle e ai pistacchi provenienti del Medioriente, fino al fico d’India che, pur essendo giunto dopo la scoperta dell’America, è divenuto il simbolo della Sicilia. Introdurra’ l’evento Giuseppe Parello ed interverranno Calogero Liotta e Franz La Paglia.

Archeologia: ad Agrigento il primo albergo-museo

Un albergo-museo, il primo nel suo genere, apre ad Agrigento. L’Hotel Costazzurra Museum & Spa inaugura infattti nelle sue sale l’esposizione permanente della Collezione La Gaipa. Si tratta di una raccolta di reperti archeologici risalenti prevalentemente al V e IV Secolo avanti Cristo che per la prima volta vengono esposti al pubblico in forma permanente, offrendo così l’opportunità unica di arricchire il soggiorno dei viaggiatori con una straordinaria esperienza museale. Fra le possibilità anche quella di soggiornare in una Museum Suite in cui l’ospite può godere dell’esposizione privata di alcuni pezzi della collezione.

img_6553 img_6512 img_7091 img_6570 img_6517

Il Consorzio turistico Valle dei Templi chiede una programmazione turistica per la nuova stagione autunnale

La stagione estiva ad Agrigento ormai volge al termine. Il bilancio non è negativo ma neanche dei più floridi, carente ancora una vera e propria programmazione che porti il turista indeciso ad Agrigento e non solo l’immigrato agrigentino in visita dai parenti. (Intervista a Fabrizio La Gaipa, presidente Consorzio Turistico Valle dei Templi) Il Presidente del Consorzio Turistico Valle dei Templi, Fabrizio La Gaipa,  ritiene necessario che l’amministrazione comunale preveda   una programmazione di eventi diretto al  turismo destagionalizzato. Bisogna pensare ad organizzare attrattive per il lungo periodo natalizio che veda dei fine settimana ricchi di iniziative programmati per tempo e promossi in tutto il territorio. (Intervista a Fabrizio La Gaipa, presidente Consorzio Turistico Valle dei Templi) Altra idea rilanciata dal Presidente del Consorzio Turistico Valle dei Templi è un turismo mirato alle attività ludiche per i bambini, già sperimentato in altre città è una vera e propria fonte di attrattiva turistica per le famiglie. Insomma urge una programmazione e buone idee per rilanciare il turismo in città in un periodo dove la ristorazione e la ricettività turistica lavora poco  o niente.

Bianca Atzei in concerto ad Aragona

Ad Aragona, questa sera, alle 22 in piazza Aldo Moro, si terra’ il concerto di Bianca Atzei, nell’ambito dei festeggiamenti in onore di San Vincenzo. In scaletta numerosi brani e tra questi: “Il solo al mondo”, “Ciao amore, ciao” e  “In un giorno di sole”. La partecipazione al concerto e’ libera.  A mezzanotte la conclusione della festa con i tradizionali giochi pirotecnici.

Ritrovati due scheletri umani ai piedi del tempio della concordia

Scoperti nella Valle dei Templi di Agrigento, nell’area antistante il Tempio della Concordia due scheletri umani. A fare la scoperta l’equipe del corso di laurea in beni culturali e archeologia che sta conducendo una serie di scavi in quest’area ritenuta interessante dal punto di vista sia archeologico che antropologico. (Int. Luca Sìneo, cattedra antropologia università di Palermo) I due scheletri, uno di genere maschile e l’altro ancora in via di chiarimento, risalgono al periodo che va dall’abbandono del Tempio Romano a basilica Cristiana. A ritrovarli docenti e tirocinanti del corso universitario. (Int. Marco Manenti, archeologo tirocinante scavo archeo-antropologico) Per gli archeologi e gli antropologi l’importanza di una collaborazione universitaria con l’ente parco è fondamentale. (Int. Giandonato Tartarelli, docente scavo corso universitario di Palermo) La Valle dei Templi di Agrigento ha una storia lunga 2mila e 500anni in cui si sono succedute diverse epoche storiche ognuna delle quali ha lasciato il suo segno tangibile. Obiettivo dell’ente Parco conoscere a fondo anche l’epoca romana (int. Giuseppe Parello, direttore ente parco valle dei templi) Nella zona antistante il Tempio della Concordia  che è stata individuata come area di  utilizzo  cimiteriale proseguiranno gli scavi per portare alla luce altri scheletri in un’attività promossa dall’Ente Parco e che ha visto negli ultimi anni un’incremento nel ritrovamento di vari reperti archeo-antropologici.

IMG_7013 IMG_7012 ae933a6acc1301a051b12a1303a5b7e5 2de900e2cc413f9b600e96fd4feec34d Schermata 2015-09-12 alle 13.34.25 Schermata 2015-09-12 alle 13.34.57 Schermata 2015-09-12 alle 13.34.36 Schermata 2015-09-12 alle 13.35.09 Schermata 2015-09-12 alle 13.35.37 Schermata 2015-09-12 alle 13.35.22 Schermata 2015-09-12 alle 13.35.46 Schermata 2015-09-12 alle 13.41.42 Schermata 2015-09-12 alle 13.42.10 Schermata 2015-09-12 alle 13.41.34 Schermata 2015-09-12 alle 13.41.22 Schermata 2015-09-12 alle 13.42.00

EVENTI ALLA KOLYMBETRA

Continuano le iniziative all’interno del giardino della Kolymbetra che riescono ad abbinare musica ed enogastronomia in  un ambiente storico ed affascinante come pochi. Il Giardino della Kolymbetra, fino a venerdi prossimo, dalle ore 18 alle 20.30, sarà aperto ad attendere i visitatori con delle serate all’ombra degli alberi secolari, immersi in uno scenario antico di straordinaria bellezza. Dopo la visita guidata al giardino e una degustazione di prodotti tipici del territorio, sarà possibile ascoltare della buona musica ai piedi di un maestoso ulivo «saraceno», imponente esempio di una delle tipiche colture di derivazione araba di questo paesaggio. Si ripetono  con successo gli eventi realizzati dentro un bene storico che richiama ogni anno migliaia di turisti ma anche i cittadini che approfittano di occasioni del genere per visitare l’area oggi tutelata dal Fai. L’evento è realizzato appunto  dal Fai con il Patrocinio del Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi di Agrigento, con la Regione Siciliana e con il Comune di Agrigento.

 

 

Schermata 2015-08-19 alle 13.07.36 Schermata 2015-08-19 alle 13.07.47 Schermata 2015-08-19 alle 13.07.26

Ferragosto. Quasi tutto esaurito negli hotel siciliani

L’altissima stagione non scoraggia le prenotazioni dei vacanzieri nelle strutture ricettive della Sicilia. Anche quest’anno si preannuncia infatti un ferragosto soddisfacente per gli albergatori siciliani. Nel lungo week end che scatterà nelle prossime ore, su 10.167 tra hotel, bed and breakfast e case vacanze in Sicilia, solo 859 strutture presentano ancora posti letto liberi. In dati percentuali, il tutto esaurito si registra per il 91% del settore. Per gli ultimi ritardatari a voler organizzare un pernottamento in Trinacria però ci sarà bisogno di un budget consistente. Le maggiori località balneari disponibili sono infatti quelle della Sicilia orientale, da Taormina ad Ortigia, e le uniche stanze ancora non prenotate sono essenzialmente delle suite in cui una notte costa cifre a 3 zeri. Più abbordabili sono le soluzioni di alcuni hotel palermitani che, senza scendere sotto le 4 stelle, offrono posti letto a circa 150 euro a notte. Tariffe minori sono quelle che riservano le località montane. Una sfida prevedibilmente a sfavore di queste ultime nel fine settimana di mezzo agosto in una regione circondata dall’acqua. Anche in provincia di Agrigento si sfiora in sold out nelle maggiori città marinare. Nel capoluogo la percentuale delle strutture ricettive prenotate sale addirittura al 96%, pari a 282 su 288. Stesso dato percentuale a Sciacca dove però hotel o b&b sono 153 di cui solo 4 ancora disponibili. Licata infine, con il 93% è a metà strada tra il trend regionale e quello provinciale. Qui però, nonostante gli ultimi imponenti investimenti nel settore, le strutture ricettive di rilievo sono solo 30. E di queste non sono state ancora prenotate una camera matrimoniale di un resort a 4 stelle e un appartamento stagionale meno stellato che con i suoi 70 metri quadri promette la sistemazione di ben 6 persone. L’incantesimo di ferragosto però durerà il tempo di un fine settimana. Già dal week end successivo infatti le strutture ricettive siciliane passeranno dal 91% a circa il 60% di stanze prenotate.

 La Magia della Valle dei Templi nelle ore serali

Agrigento e la sua Valle dei Templi uno dei posti più suggestivo al mondo che diventa ancor più incantato nelle ore serali. Il tramonto visto dalla Valle assume sensazioni uniche. Il tufo delle colonne doriche del Tempio illuminate dal rosso del tramonto danno un’immagine  magica della Valle. Per i turisti, ma anche e soprattutto, per gli agrigentini passeggiare nelle ore serali nella via sacra non solo rende più piacevole la visita nelle giornate calde estive, ma soprattutto offre al visitatore uno spettacolo unico al mondo. Il Tempio della Concordia è reso ancora più affascinante dalla presenza de L’Icaro, scultura donata nel 2013 dal grande scultore, recentemente scomparso, Mitoraj. Una passeggiata notturna offre scorci nuovi del Tempio di Giunone grazie anche alle ombre degli alberi creati dall’illuminazione notturna. E poi il Tempio di Ercole   e il suo panorama. Attraversando poi la nuova passerella si arriva al Tempio di Giove e al Tempio dei Dioscuri che, di notte offre una visione differente delle proprie colonne. Visitare l’ANTIQUARIUM PALEOCRISTIANO E BIZANTINO “CASA PACE”, gli ipogei, la necropoli, nelle ore serali diventa ristoratrice e spettacolare. Il merito è della nuova illuminazione che mette in evidenza i colori del tufo dei reperti archeologici. Un lavoro di valorizzazione al quale l’architetto Giuseppe Parello, direttore dell’ente Parco, ha sempre creduto e puntato.  Adesso previsto un abbonamento per dare La possibilità agli agrigentini di visitare la Valle a costi ridotti. Con soli 20 euro, per il singolo abbonamento e 30 euro doppio e per la famiglia, si potrà accedere alla Valle per un intero anno. L’invito è rivolto non solo dunque, ai turisti ma agli agrigentini, per riscoprire la storia del nostro territorio e godere del loro splendore nelle ore  serali in uno scenario davvero incantato.

 A lavoro per  la 71° Sagra del Mandorlo in Fiore

L’organizzazione della  Sagra del mandorlo in Fiore ad Agrigento è qualcosa di cui si parla abitualmente 15 giorni prima dell’evento, ma sembra che l’amministrazione Firetto abbia deciso, di occuparsi della Kermesse da subito. Sarà un mese di eventi, a partire  dal 12 febbraio fino  al 13 marzo 2016. Ma senza una campagna promozionale adeguata, organizzarla adesso servirebbe a poco, dunque prevista una  campagna pubblicitaria da settembre  in Sicilia e in Calabria. Da aggiungere al  “Festival internazionale del folklore”,  il festival internazionale “I bambini del mondo”, le manifestazioni collaterali, alcune  novità: previsti  quattro weekend con street-food, “WineMusicEtnoFest”, e la gara del carretto siciliano. La settimana clou va dal 7 al 13 marzo 2016 che sarà interamente dedicata al 61°  Festival internazionale del folklore. La durata  di circa un mese è stata prevista nell’ottica di limitare i rischi connessi all’instabilità meteo  che in questi ultimi anni ha costretto gli organizzatori ad annullare diversi spettacoli. I partecipanti alla Kermesse dovrebbero esseri alcuni paesi del  Nord-Centro America,  Sud America, Germania, Francia, Inghilterra, Irlanda, Scozia, Spagna, Nord Europa, Russia, Paesi  dell’Est, Giappone, Africa, Cina, e, il “Dance European Caravan Group”.  La Giunta comunale, riunitasi lunedì, ha approvato il progetto della Sagra 2016 ed ha già inoltrato un’istanza di finanziamento all’Assessorato Regionale al Turismo. Per la 71° edizione della Sagra il Comune prevede di utilizzare il proprio personale e le proprie location con la volontà di rilanciare l’immagine della manifestazione, promuovendola in sinergia e collaborazione con il sistema di rete degli operatori turistici di Agrigento e dell’intero territorio distrettuale. La previsione di spesa è di circa 384,000 euro.  192,000 euro  da attingere dalle  casse comunali, 152.000 dalla Regione, 10,000 da uno sponsor privato e 30,000 dalla vendita dei biglietti.