fbpx

La collina e con essa la cattedrale di San Gerlando, chiusa da quasi due anni perchè a rischio, denotano un preoccupante allargamento della crepe. Gli strumenti, come fessurimetri, lungo la scarpata che da via Duomo scende fino a raggiungere la via XXV Aprile, ma anche dentro e fuori la cattedrale hanno fato registrare nelleultime settimane movimenti ad occhio nudo impercettibili, ma che dai rilevatori sono evidenti. A fine febbraio, intanto, è prevista la gara per l’aggiudicazione delle indagini strutturali della collina. Mentre nelle prossime settimane si dovrà decidere sempre a gara pubblica, a chi aggiudicare per 424 mila euro le indagini supplementari sul pendio.