fbpx

I carabinieri di Cattolica Eraclea hanno arrestato un uomo di 54 anni già conosciuto alle forze dell’ordine, che aveva messo in atto un vero e proprio “cavallo di ritorno”, un’estorsione ai danni di una pensionata del luogo.  Tutto è cominciato quando un ladro ha sfondato il finestrino di un’autovettura e rubato una borsa con dentro documenti e assegni di una pensionata settantatreenne di Cattolica Eraclea. Donna che non si è persa d’animo ed è andata, insieme al figlio, a denunciare l’accaduto ai Carabinieri della locale Stazione. Poco dopo, un uomo si sarebbe messo in contatto con la sventurata, dicendole di essere un intermediario che poteva esserle utile per avere indietro quanto sottrattole. In cambio, la richiesta di 500 euro. Subito i militari hanno messo in campo tutte le loro risorse per smascherare questo “cavallo di ritorno” e sono riusciti a beccare l’estorsore, un cattolicense di 54 anni già conosciuto dai Carabinieri per i suoi precedenti. Hanno fatto credere che lo scambio si poteva effettuare e sono saltati addosso all’estorsore proprio mentre avveniva lo scambio della borsa e dei soldi promessi. L’uomo è stato arrestato e rinchiuso al carcere di Agrigento.