“C’è un inizio e una fine per tutti”: lettera di minacce e insulti per le suore

C’è un inizio e una fine per tutti”. Questa una delle frasi contenuta nella lettera di minacce, ingiurie e offese che, qualcuno, ha lasciato sotto la porta di un convento del centro storico di Favara. Il fatto è stato denunciato, da una delle suore del convento, ai carabinieri della tenenza cittadina. Militari dell’Arma che hanno avviato le indagini. Un’attività investigativa che, nel più fitto e categorico riserbo, i carabinieri stanno portando avanti su un fronte di trecentosessanta gradi, di fatto senza nulla escludere, né niente privilegiare.Pare che la lettera sia stata collocata direttamente sotto la porta del convento, nel centro storico di Favara.