Celebrati i funerali di Angelina Reina e Concetta Traina

La chiesa Madre di San Giovanni Gemini e’ gremita all’inverosimile per i funerali di Angelina Reina e Concetta Traina, madre e figlia, assassinate a mani nude da Mirco Lena, l’ex fidanzato di Concetta, poi morto suicida. La tragedia si e’ consumata all’interno dello stabile, a tre piani, in via Leopardi, nel rione Sacramento. Le due bare sono una accanto all’altra. In chiesa, oltre ai parenti piu’ stretti, vi sono gli amici della giovane e tanta gente comune. Rabbia e commozione durante il rito funebre celebrato dall’arciprete don Luca Restivo, per un lutto, inaspettato, che ha scosso la coscienza di tutti. Il paese montano, infatti, si e’ fermato per un intero pomeriggio per dare l’ultimo saluto alle due sfortunate donne, uccise durante la notte di mercoledì 8 ottobre. Ai funerali ha partecipato, tra gli altri, anche il sindaco di San Giovanni Gemini, Carmelo Panepinto, che ha proclamato il lutto cittadino. Concetta Traina, 28 anni, babysitter laureata in filosofia stava per diventare un’insegnante ed era una ragazza solare e amatissima dagli amici. La madre Angelina Reina, pensionata di 70 anni, casalinga, vedova da qualche anno e madre di un altro figlio 30enne, conduceva una vita normalissima e riservata. Le loro morti hanno destato parecchio scalpore nell’agrigentino. Sono state uccise dalla furia omicida di Mirko Lena, disoccupato saltuariamente impegnato nella piccola fabbrica di materassi del padre. L’uomo, in preda a un raptus per la fine della storia d’amore con Concetta, ha ucciso le due donne massacrandole di botte e strozzandole all’interno delle loro abitazioni, al primo e secondo piano. In mansarda, poi, Mirko Lena si e’ suicidato impiccandosi con dei cavi elettrici dopo aver scritto sul muro “E’ la fine del buio”. Il funerale di Mirko Lena, invece, sara’ celebrato martedì pomeriggio, alle 16, sempre nella stessa chiesa di San Giovanni Gemini.