fbpx

La notizia era nell’aria da tempo. Bastava fare quattro calcoli per sapere che sarebbe successo. E ieri a ufficializzare il tutto è stato il giudice monocratico del Tribunale di Agrigento dinanzi al quale si sta celebrando il processo contro i presunti responsabili della realizzazione dell’ospedale San Giovanni di Dio con cemento depotenziato. La notizia è che il reato di truffa contestato a tre imputati – Angelo Alletto, Francesco Paolo Scaglione e Gerlando Spallitta – è andato in prescrizione. Ciò significa che i tre escono dal processo senza essere giudicati. E’ passato troppo tempo dal momento dei fatti a quello del giudizio. A processo sono attualmente Antonio Raia, Girolamo Traina, Gerlando Spallitta, Salvatore Brucculeri, Francesco Paolo Scaglione, Francesco Lusco, Marco Campione e Angelo Alletto. Si tratta di Imprenditori, tecnici e funzionari dell’ex Asl di Agrigento che ebbero a che fare con la costruzione dell’ospedale in contrada Consolida e con i relativi collaudi.