fbpx

Intervento della Cgil agrigentina sul piano regionale sanitario. Secondo il segretario provinciale della Cgil pensionati, Piero Mangione, e il segretario generale della funzione pubblica, Alfonso Buscemi , il piano <>. I due criticano il deficit di progettualità per le aree di intervento, le risorse, il crono programma: <>. I sindacalisti agrigentini accendono, poi, i riflettori sulla mancata riorganizzazione e potenziamento degli apparati e delle attività territoriali << che- dicono- a fronte della progressiva deospedalizzazione, ha prodotto il peggioramento dell’offerta sanitaria>>.