Chiedono il trasferimento da Siculiana. Migranti bloccano la Agrigento – Sciacca News Agrigentotv

Dopo i cittadini che a Siculiana lo scorso 5 dicembre, erano scesi in strada per chiedere la chiusura dell’hotspot hub Villa Sikania, questa volta a protestare sono stati i migranti ospiti del centro di accoglienza straordinaria.  In mattinata, oltre un centinaio di migranti  hanno dato vita a un  blocco stradale nell’area antistante l’ex albergo, chiudendo  il passaggio in entrambe le direzioni di marcia  sulla strada Statale 115. La protesta, sarebbe sfociata a causa dei ritardi nei trasferimenti degli stessi. l’Hotspot hub Villa Sikania, gestito dall’associazione culturale Cometa, che ha una capienza di 278 posti letto, teoricamente è una struttura che dovrebbe accogliere i migranti, per un tempo limitato, dopo l’arrivo in Italia infatti, i migranti vengono accompagnati in questi centri per l’identificazione per poi, nel caso dei richiedenti asilo, essere trasferiti in strutture di seconda accoglienza. Evidentemente, i tempi di attesa si allungano ed ecco spiegata quindi la protesta odierna. Per ridurre i disagi ai fruitori dell’importante arteria stradale, sono intervenuti gli agenti della Polizia Stradale di Agrigento che hanno deviato il traffico veicolare dal centro urbano. Un breve percorso alternativo che comunque ha evitato lunghi incolonnamenti sulla trafficata strada. La protesta è rientrata nell’arco di un paio di ore e la situazione del traffico, è tornata subito alla normalità.