fbpx

Si è chiusa con il discorso conclusivo del presidente della regione Raffaele Lombardo la prima Festa dell’Autonomia, manifestazione del Mpa tenutasi lo scorso fine settimana al centro Le Ciminiere di Catania.

Una tre giorni che ha visto oltre quindicimila presenze nei numerosi incontri, tavole rotonde e dibattiti.

Festa dell’Autonomia che è arrivata in un momento molto delicato della politica italiana e siciliana. Da un lato, infatti, la crisi del governo nazionale; dall’altro il neonato Lombardo Quater che esclude il partito di Berlusconi con tutte le sue correnti e che conta invece sull’appoggio del Partito Democratico.

Ma il presidente della regione Raffaele Lombardo precisa che le due vicende camminano su binari differenti.

Sabato pomeriggio accanto a Lombardo numerosi esponenti politici regionali e nazionali.

Tema dell’incontro l’autonomia siciliana con un occhio attento al nuovo governo regionale.

Rappresentati infatti tutti i partiti che compongono la nuova maggioranza alla Regione siciliana dal Pd ai finiani di Futuro e Libertà.